Cerca

Partito in pezzi

Già finita la tregua nel Pdl
Gasparri guida gli anti-Monti

Il capo dei senatori azzurri: "Il governo trascura il debito pubblico e mostra imperizia su troppe cose"

Già finita la tregua nel Pdl
Gasparri guida gli anti-Monti

 

L’invito ad essere «monolitici», «un corpo unico» del Cavaliere, a stare «fermi», non è stato raccolto da tutto il suo partito. Già l’indomani della riunione alla Camera, infatti, si sono levate voci critiche contro l’esecutivo, aperti nuovi fronti. Il presidente dei senatori Pdl, per dire, per mesi ha tenuto una posizione più “morbida” rispetto a molti colleghi ex an come Ignazio La Russa e Giorgia Meloni. Ieri Maurizio Gasparri, invece, è stato fin troppo chiaro: "Il governo non si occupa di debito pubblico e mostra imperizia su troppe cose. Fino a quando sopportare? Il problema non è staccare la spina, ma controllare se la spina è attaccata a una presa che dà energia". Tanto è bastato per scatenare il toto-incidente.

Leggi l'articolo integrale di Paolo Emilio Russo su Libero in edicola oggi 3 maggio

 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Romano_1939

    04 Giugno 2012 - 12:12

    gasparri è inutile che guidi con qualche altro parlamentare il plotone contro monti il danno oramai lo avete fatto appoggiandolo fino ad ora - votando voi stessi tutte queste tasse - ed ora vi volete rimangiare tutto - troppo tardi oramai la frittata è fatta ed alle prossime elezioni politiche ne vedrete i risultati - risultati molto più deludenti delle passate elezioni amm.ve.- sveglia

    Report

    Rispondi

  • acstar

    04 Giugno 2012 - 09:09

    Non avete il coraggio.....di farlo fuori con i suoi tecnocrati professori ! Vergognatevi!A casa anche voi !

    Report

    Rispondi

  • criticone

    04 Giugno 2012 - 06:06

    la popolazione soffre questa crisi.non è stata opera dei cittadini ma di una classe politica scialacquatrice.il problema nasce dai primi governi del di centrosinistra.l'assistenzialismo esasperato dei poteri forti ci ha ridotto in questo stato.per risalire bisogna applicare il sistema fiscale americano e tutto il sommerso verrà a galla con relative sanzioni anche retroattive per i furbetti.la pressione fiscale accelera l'evasione e l'uscita dei capitali.con la pensione di 1000 euro non si campa e per difenderci dobbiamo usare tutti i metodi anche illeciti.se i cosi detti tecnici non capiscono e non modificano il fisco non andremo da nessuna parte.ad un moribondo non servono belle parole ma una cura per rimettersi in piedi e non una corda al collo ed il fisco che tira la fune.

    Report

    Rispondi

  • Google

    03 Giugno 2012 - 21:09

    ...e la russa, matteoli, laboccetta....tutte persone per bene, ci mancheranno ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog