Cerca

Partito in ebollizione

Pdl, la pazza idea: mollare il Cav

Pdl, la pazza idea: mollare il Cav

Il Pdl è alla resa dei conti e l'ufficio di presidenza che si svolgerà oggi, venerdì 8 giugno, sarà una data da cerchiare sul caldendario. Si parla di un documento per mettere in minoranza Silvio nell'organo esecutivo del partito. Ma c'è anche chi parla di una mozine per mostrare al Cavaliere, con la forza dei numeri, che la maggioranza del Pdl non vuole sentire parlare di nuove liste che affianchino o subentrino al movimento azzurro. E che invece riempiono la giornata dell'ex premier che vuole fare un listine di under 45. La dirigenza adesso vuole una parola definitiva del Cavaliere sull'argomento. Il fronte critico è capitanato da Renato Schifani che dalle colonne del Foglio ha lanciato quella che ha definito "l'operazione verità". Il suo manifesto è stato sottoscritto da un fronte trasversale in cui ci sono anche gli ex An che, temendo di non avere un ruolo nel progetto berlusconiano che verrà, si attaccano al Pdl e ad Alfano. E Berlusconi, secondo quanto scrive Repubblica, ha cominciato a far trapelare commenti poco felici sul suo delfino che, intanto, pensa alle primarie in cui intende candidarsi premier. 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino-DePedis

    08 Giugno 2012 - 17:05

    cito " ma giovani uomini e donne con palle vere che non pensano solo al potere portafoglio e poltrona ". ma certo un giovane ottantenne di nome silvio b, quello che quando era al potere si è fatto tante leggine, compresa quella che ha danneggiato un concorrente di mediaset e per la quale questo stato è stato condannato a pagare una penale di 10 mil di euro. POVERETTA!

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    08 Giugno 2012 - 16:04

    è la tua occasione d'oro. Lasciali andare tutti e tu riparti con un partito nuovo e innovativo, con giovani onesti decisi e capaci, l'ideale sarebbe che tu fossi il leader, ma bisofgna pensarci bene, forse è meglio lavorare assicurare incentivare i giovani aiutandoli ad avere non il tuo carisma perchè sarebbe impossibile, ma giovani uomini e donne con palle vere che non pensano solo al potere portafoglio e poltrona se ne possono trovare molti. E' l'occasione per dimezzare i parlamentari , non faresti nessuna fatica e non avresti ripensamenti e dispiaceri. Fai un sondaggio davvero serio tra i tuoi, vedi chi vuole continuare a seguirti dandoti piena fiducia e molla felice gli altri. Il PDL vuol dire Berlusconi, anche cambiando il nome ma non le facce non riusciranno ad imbambolare gli elettori. Oggi gli elettori hanno le idee chiare, non vogliono più la vecchia politica fatta solo di magna magna a spese nostre, vuole una politica per il popolo e il popolo dei politici che lavorino per lo

    Report

    Rispondi

  • africano

    08 Giugno 2012 - 11:11

    Ma Libero invece cosa dice?

    Report

    Rispondi

  • perfido

    08 Giugno 2012 - 10:10

    "lo dicevo io". Non avete avuto la bontà di pubblicarmi il commento dal quale si evinceva che sarebbe finita come al "Gran Consiglio". Anche se decidete di arrivare con ritardo, l'importante è arrivarci. Meglio tardi che mai. Saluti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog