Cerca

Bossi jr

Nuovi guai per Renzo
accusato di diffamazione

Il Trota sentito in Tribunale per un post su Facebook contro un consigliere regionale lombardo

Nuovi guai per Renzo
accusato di diffamazione

I guai per Renzo Bossi non finiscono mai. Il Trota - secondo quanto rivela il sito del Corriere della Sera  - avrebbe offeso Davide Caparini con un post du Facebook. Renzo è stato interrogato dal procuratore della Repubblica di Brescia Fabio salomone e dal procuratore Carlo Pappalardo. Il reato sarebbe stato commesso nel mese di aprile, nel pieno della bufera giudiziaria che ha travolto la Lega. A querelarlo, appunto, Caparini che su Facebook aveva scritto un posto in cui chiedeva se Renzo Bossi si fosse dimesso anche dalla Lega oltre che dal Consiglio regionale. Ma la risposta del figlio del Senatur è immediata:  «Caro Davide — è il contenuto del post di risposta digitato alle 3 di notte — vorrei ricordarti, visto che hai la memoria corta che dalle intercettazioni (pubblicate sull’Espresso) risulta che tu abbia chiesto 850.000 euro alla Lega per la questione Frigerio in tribunale, quando il titolo delle rate da pagare, che il giudice ha deciso, sono di 400.000 euro... Gli altri 450.000? Quindi confido anch’io nelle tue dimissioni». La risposta non è piaciuta al consigliere Caparini che si è sentito diffamato via Facebook e che, nel giro di un mese, ha depositato la querela in Tribunale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sig.nessuno

    18 Giugno 2012 - 12:12

    Cento ne fa e zero ne pensa. E' come il personaggio Pippo di Walt Disney, un goffo personaggio messo in situazioni in cui ogni cosa gli si ritorce contro. Un fantozzi che tenta comicamente di integrarsi in un sistema diverso da lui, ma con la differenza che fantozzi è un umile consapevole della propria condizione. Sarà sempre un pesce fuor d'acqua... e non è una battuta.

    Report

    Rispondi

  • delaluca

    18 Giugno 2012 - 10:10

    la volete smettere di accusare inutilmente il trota? Lo volete capire che è innocente di tutte le accuse? Mentalmente è come un bambino di 3 anni, perciò non può essere condannato in nessun caso, lui non si rendeva conto di ciò che faceva...lasciatelo in pace, possibile che nessuna associazione che aiuta i malati down lo difenda?

    Report

    Rispondi

blog