Cerca

Napoli addio

Lite fra pm in giunta Narducci lascia De Magistris

Il sindaco fa lo spaccone e l'assessore dà le dimissioni

De Magistris

Volano gli schiaffi nella giunta De Magistris. Come riporta oggi Dagospia, Giuseppe Narducci, l'ex pm di calciopoli e del processo a Nicola Cosentino, ha mandato a farsi benedire il sindaco di Napoli e la sua armata brancarancione. 

Da tempo l'assessore si sentiva isolato e i rapporti con Luigi De Magistris erano pressoché nulli soprattutto dopo un paio di esternazioni del primo cittadino che aveva dichiarato che era stato Narducci - via sms - a chiedergli di entrare in giunta  e che il pm aveva "difficoltà in magistratura".  

Adesso le deleghe di Narducci (gare e contratti, opere pubbliche, avvocatura, polizia urbana, racket e usura) potrebbero passare ad Attilio Auricchio, una vera e propria beffa - o sgambetto - visto che lo stesso avviò insieme con l'ex assessore l'inchiesta sulla Juventus. A Dagospia, Arturo Scotto, coordinatore regionale di Sel, dichiara: "E' chiaro che questo evento segna uno spartiacque rispetto a un anno di amministrazione De Magistris e impone a tutti, innanzitutto al sindaco, un chiarimento vero con la città. Pensiamo che i termini reali della rottura debbano diventare oggetto di un confronto pubblico. La nostra solidarietà va a Narducci perché pensiamo che non si possa in questo momento lasciare andare via una figura, con cui pure nel passato abbiamo avuto punti di vista assai differenti, di indiscussa moralità e competenza sul terreno della legalità e della trasparenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Lorenzo1508

    Lorenzo1508

    18 Giugno 2012 - 21:09

    ma chi narducci? ma affogatevi tutti!!

    Report

    Rispondi

blog