Cerca

Governo allo sbando

Il pasticcio della Fornero
ci può costare 20 miliardi

Il caos sugli esodati e i macroscopici errori sulle cifre rischiano di avere pesanti ripercussioni sulle casse dello Stato

E per cercare di mettere una pezza alla situazione, l'esecutivo ha convocato un "tavolo tecnico" con i partiti
Il pasticcio della Fornero
ci può costare 20 miliardi

 

"Il giorno della verità, a sette mesi dal varo della riforma delle pensioni è arrivato. Il ministro del Welfare, Elsa Fornero, incalzata da dati e costi (fatti sapientemente trapelare dall’Inps), ha dovuto alla fine ammettere che «sì» la platea è più ampia di 55mila unità. (...) Ed è già iniziata la giostra delle cifre. C’è chi, fatto di conto, ipotizza maggiori oneri per 20 miliardi, che per 14, chi ancora, bonariamente, si ferma a 4, forse 5 miliardi. Comunque un salasso che le casse dello Stato non possono oggi accollarsi", spiega Antonio Castro su Libero in edicola oggi. Il pasticcio di Elsa, insomma, rischia di costargi 20 miliardi di euro. E 200 mila esodati restano ancora scoperti. Per cercare di mettere una pezza alla situazione caotica, è stato convocato un "tavolo tecnico" con i partiti.

Leggi l'approfondimento su Libero in edicola oggi, mercoledì 20 giugno

 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bimbomix

    20 Giugno 2012 - 14:02

    Leggendo il rapporto annuale 2010 dell'Inps sono colpita dalla enorme quantità di dati , in onore della trasparenza assoluta, circa le entrate dell'ente e le varie tipologie di uscite . Mi viene la curiosità di sapere quanti sono i dipendenti del'Inps e quanto costano. Beh, in era tecnologica sono numericamente cresciuti rispetto allo scorso anno , sono poco piu' di 27000 ( esclusi o inclusi i vari Sindaci, Controllori, Presidenti? non si sa..), non si capisce bene quanto costano , ma di certo l'Ente ha potuto felicemente erogare ,nel 2010 , mutui agevolati ( quanto agevolati , rispetto ai comuni mortali? boh!)per un importo complessivo di 80 milioni di euro. I fortunelli continueranno a godere di questi privilegi, pagati con i soldi dei lavoratori , oppure qualcuno di Lorsignori si deciderà a denunciare anche questi scandali? Meno lacrime , signora Fornero !

    Report

    Rispondi

  • ABU NAWAS

    20 Giugno 2012 - 13:01

    Dove????

    Report

    Rispondi

  • arch

    20 Giugno 2012 - 12:12

    è un errore che pagjiamo caro e l'esodato lo paga in prima persona. Bastava,lo dico da profano, 'scalettare' i diritti posticipandoli di qualche mese, un anno, e non quattro o sei anni come di fatto oggi è.La gradualità è sopportabile, forse anche dalle casse dello stato, la 'cattiveria' che uccide 3 o 4centomila famiglie no, e il proporla è da imbecilli, quali del resto sono Monti e Fornero.

    Report

    Rispondi

  • vittoriomazzucato

    20 Giugno 2012 - 12:12

    Sono Luca. Non sono simpatizzante dell Fiom-CGIL, ma la Elsa Fornero dovrebbe ascoltare cosa dice un esponente di questo sindacato. La riforma della pensioni fatta con le lacrime in TV senza prevedere una deroga per chi doveva andare in pensione nel giro di qualche mese è stata una "boiata pazzesca".Di Fornero in Deaglio ci si ricorderà. GRAZIE.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog