Cerca

Pisapia

Il sindaco arancione fa il cinese e tratta il Dalai Lama come un fascista

Il sindaco nega la cittadinanza all’autorità tibetana per coccolarsi Pechino in vista dell'Expo

Giuliano Pisapia

Fa il cinese e tratta il Dalai Lama come un fascista

"Bravo Pisapia: gliel’ha fatta vedere a quel fascista del Dalai Lama! A un tibetano  non si dà la cittadinanza, neanche onoraria: meglio essere amici delle molte decine di migliaia di cinesi che si fanno i cavoli propri in città.  Questi tibetani sono proprio degli inguaribili reazionari: si danno fuoco (35 solo nel 2012) come degli imprenditori vessati dal fisco, e si fanno torturare e ammazzare come un qualsiasi dissidente cubano!". Comincia così il commento di Gilberto Oneto su Libero in edicola oggi. E' giallo a Milano. Cos'è successo? Semplice: il sindaco arancione, Giuliano Pisapia, gioca a fare il cinese e tratta il Dalai Lama come un fascista. Il sindaco ha infatti negato la cittadinanza all'autorità tibetana pur di coccolarsi i cinesi e non irritare la comunità di Pechino in vista dell'Expo 2015. Il tutto applaudito dagli intellettuali e dalla stampa di sinistra. Dario Fo, su Repubblica, infatti difende il sindaco Pisapia:   "Comprendo le ragioni degli attuali   amministratori, persone civili e oneste, costrette a mandar giù il   rospo per il bene della città". Al Dalai Lama che "spero di incontrare" va "tutta la mia stima e solidarietà".

Leggi il commento di Gilberto Oneto su Libero in edicola oggi, venerdì 22 maggio

o acquista l'edizione digitale

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Vladi

    23 Giugno 2012 - 12:12

    Non avrebbe dovuto ridursi ad una questione di colore politico ed economico, ma ad una questione d'onore. Mantenendo la parola data pisapia avrebbe dimostrato intelligenza e coraggio! Evidentemente prevale il mettersi a 90° dato che, probabilmente, pisapia & company non conoscono l'esistenza della parola ONORE. Il Dalai Lama viene a parlare di tolleranza e amore, Lui non ricatta nessuno! Vladi.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    23 Giugno 2012 - 00:12

    ma un commento della Bindi, di Bersani etc etc ???? Niente? Adesso tutti zitti ...... vergognatevi!

    Report

    Rispondi

  • gian60

    22 Giugno 2012 - 23:11

    ....costrette a mandar giù il rospo ..... LORO mandano giù il rospo??? Ma sanno che questo costringe ALTRI a mandar sù certi suppostoni!!!

    Report

    Rispondi

  • tarantola

    22 Giugno 2012 - 21:09

    Un campione di sindaco! Eccolo qui, lo cercavate? Ecco l'uomo con le palle, l'uomo con la spina dorsale, l'uomo tutto d'un pezzo! L'uomo che ha saputo dimostrare ai cinesi che qui da noi nessuno se la fa addosso. Noi, razza indomita, sappiamo camminare con la testa alta... perché nessuno ci fa paura! E voi cinesi..., voi credevate che noi non siamo capaci di mostrare il petto!? Ecco, guardate questo sindaco, orgoglio della sua razza! Guardate che splendore!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog