Cerca

I conti della politica

Lo scheletro nell'armadio del Pd:
uno zombie con 156 milioni di debiti

Da 2007 i Democratici di sinistra non esistono più politicamente. Ma hanno ancora 49 dipendenti e un enorme buco di bilancio

Lo scheletro nell'armadio del Pd:
uno zombie con 156 milioni di debiti

Nel triste panorama dei partiti italiani, ci mancava pure il partito-zombie indebitato. Una sorta di scheletro nell'armadio del Partito democratico: si chiama Ds e politicamente non eiste più ormai da anni. Ma, come scrive Il Fatto quotidiano, ha ancora oggi 49 dipendenti e la bellezza di 156 milioni di euro di debiti con le banche. E' accaduto, infatti, che quando nel 2007 i Ds e la Margherita hanno cambiato nome trasformandosi nell'attuale Partito democratico, non c'è stata "comunione dei beni". E i debiti dei Ds sono rimasti lì dov'erano, come se l'ex partito leader della sinistra fosse una "bad company".

E a fine 2011 i conti dei Democratici di sinistra si sono chiusi con un disavanzo patrimoniale, cioè un buco, di 145 milioni. Perchè l’esposizione verso le banche supera i 156 milioni mentre il valore delle attività non raggiunge i 12 milioni. Il passivo ha un origine precisa. Il partito, infatti, si è fatto carico dei debiti accumulati negli anni dall’Unità fino a quando la storica testata fondata da Antonio Gramsci no nè stata ceduta, a partire dal 2001, a cordate di imprenditori privati, ultimo della serie l’ex governatore della Sardegna, Renato Soru. E così nel bilancio 2011 si legge che circa 101 milioni di debiti derivano “dall’accollo liberatorio” dei debiti della “cessata partecipata L’Unità spa in liquidazione”.

 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sparviero

    26 Giugno 2012 - 21:09

    La Coop sei tu chi può dare di più.

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    26 Giugno 2012 - 21:09

    e vorreste pure amministrare l'Italia?

    Report

    Rispondi

  • orconero

    26 Giugno 2012 - 21:09

    Il clown piacentino ha le ricette per salvare l'Italia. Pensate a chi diamo in mano il nostro futuro. Questi si che sono veri ladri, la Lega in confonto al Pd e' come paragonare un ladro di polli con la mafia.

    Report

    Rispondi

  • sfeno

    26 Giugno 2012 - 18:06

    chi ha dato garanzia per avere dalle banche un credito cosi voluminoso?......a quanto ammontano gli interessi che si aggiungono ?............che schifo signori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog