Cerca

Normalità del Cav
Come tutti dice
cose sagge
e qualche cazzata

Normalità del Cav
Come tutti dice
cose sagge
e qualche cazzata

In attesa di incidere nella pietra se Silvio Berlusconi rappresenti per il Pdl una risorsa oppure un problema - seguirà dibattito - si potrebbe persino ipotizzare, se non auspicare, che valga anche per lui la regola riservata a noi comuni mortali: l'essere, cioè, talvolta una risorsa e talvolta un problema, a seconda di come ci si comporti; essere, cioè, degli esseri addirittura umani che talvolta dicono delle cose savie e talvolta delle cazzate. Può valere, un discorso del genere, per Silvio Berlusconi? Forse non siamo ancora culturalmente attrezzati per tanta ambizione, me ne rendo conto: nessun terzismo l'ha mai riguardato, piuttosto si tace o si mormora in privato. Mica è una persona, Berlusconi: è il demonio in persona oppure è l'unto del Signore. Eppure - ho quasi timidezza, nel confessarlo - è proprio quello che ho pensato negli ultimi tempi: che talvolta abbia detto delle cose savie e talvolta delle cazzate. Si può dire o scrivere, nella terra del cretinismo bipolare? L'altro giorno, per esempio, con le sue uscite, non penso che Berlusconi abbia seriamente sconfessato o preannunciato la distruzione del governo Monti, che abbia seriamente compromesso o danneggiato lo svolgimento delle primarie del Pdl, che abbia seriamente ipotecato un suo incarico in un futuro governo Alfano, eccetera. Penso che abbia detto qualche sciocchezza non decisiva. Succede.

di Filippo Facci

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog