Cerca

La frase choc

La leghista su Pininfarina:
"Uno di meno. E' già qualcosa"

L'onorevole Rossana Boldi nel giorno dei funerali del Senatore a vita: "In tempi di riduzioni di numeri ogni taglio è importante"

A Torino la Chiesa dei Santi Angeli Custodi gremita per l'addio all'imprenditore morto nella sua casa tra lunedì e martedì a 85 anni
Rossana Boldi

In un'affollatissima Chiesa dei Santi Angeli Custodi, Torino ha dato l'addio all'imprenditore e senatore a vita Sergio Pininfarina, morto nella sua casa torinese nella notte tra lunedì e martedì, a 85 anni. La salma è giunta nella chiesa accompagnata dal figlio Paolo e dai nipoti. Ad attenderla, la moglie Giorgia, la figlia Lorenza e la vedova del figlio Andrea, Cristina. La funzione religiosa è stata celebrata dall'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia. Nella chiesa erano presenti il vicepresidente del Senato Emma Bonino, il sindaco della città, Piero Fassino, l'assessore al Lavoro della Regione, Claudia Porchietto e il presidente della Provincia, Antonio Saitta. Molti gli esponenti del mondo economico e dell'imprenditoria stretta attorno alla bara del grande designer, coperta da un cuscino di anturium rossi. 

La leghista: "Uno di meno" - Su una città commossa, stretta attorno a Sergio Pininfarina, sono però piovute le sconcertanti dichiarazioni della senatrice della Lega Nord, Rossana Boldi: "Se è vero che già ci si sta tuffando sullo scranno vuoto di senatore a vita potremmo dire che, dato che è in discussione una riforma costituzionale dove è già stato approvato il Senato federale e quindi cancella i Senatori a vita, sarebbe bene non nominare altri fino alla fine dell'iter legislativo". E fin qui, nonostante lo scarso "tempismo" dell'intervento, tutto bene. Ma la Boldi poi ha aggiunto: "Inoltre, in tempi di riduzioni di numero, anche se costernati per la morte di Pininfarina, anche uno di meno è già qualcosa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianko

    08 Luglio 2012 - 19:07

    visto gli imbecilli che, purtroppo, ci sono ancora nella lega, espelli immediatamente la mentecatta (dandone ampie notizie ai media) e chiedi formalmente scusa alla famiglia di pininfarina.. PADANO che ha onorato l'italia

    Report

    Rispondi

  • st_arper

    08 Luglio 2012 - 17:05

    Io non sono d'accordo con la Boldi, ma se ci pensate bene a cosa servono questi senatori a vita se non a contribuire a danneggiare le casse dello stato? Posso capire di eleggere dei senatori a vita per il contributo che hanno dato alla NAZIONE, ma sarebbe meglio dargli il Titolo però senza far percepire loro nessuno stipendio e benefit come si fanno per altri titoli onorifici.

    Report

    Rispondi

  • earlati

    08 Luglio 2012 - 12:12

    *** ma aspettare che sia morto per inveire contro di lui,sinifica essere al minimo dei vigliacchi. Lui sara' anche morto ma il malcostume che la Boldi accusa e' vivo e vegeto. E si nasconde dietro finti piagnistei per ostacolare le giuste critiche.

    Report

    Rispondi

  • earlati

    08 Luglio 2012 - 12:12

    Pininfarina era comunque uno che , per essendo ricco da far schifo, non disdegnava di ritirare lo stipendio da senatore a vita. Ragion per cui non sono propriamente in disaccordo quando si parla di uno sgtipedio rubato in meno. In fondo noi italiani siamo sempre bravi a volere maggior correttezza sul piano generale, ma caschiamo sempre sul sentimentalismo servile quando il furbo in questione e' qualcuno di blasonato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog