Cerca

Caso Lusi

I vertici della Margherita
sfilano davanti ai giudici

Le toghe a caccia di prove di un accordo per spartire i soldi del partito: sentiti in procura Letta, Fioroni e Franceschini

I vertici della Margherita
sfilano davanti ai giudici

Tutta la Margherita che conta davanti ai giudici. La procura di Roma ha infatti ascoltato oggi come persone informate sui fatti Enrico Letta, Dario Franceschini e Beppe Fioroni nell’ambito dell’inchiesta che vede coinvolto il senatore Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita, accusato di essere responsabile di un ammanco di oltre 25 milioni di euro dalle casse del partito. I tre ex leader del partito sono stati sentiti dal procuratore aggiunto Alberto Caperna e dal pm Stefano Pesci. In particolare, gli inquirenti hanno chiesto ai tre esponenti politici rutelliani se è vero che esisteva un patto per "spartire" i soldi del partito così come sostenuto nel corso di un interrogatorio dal senatore Lusi detenuto nel carcere romano di Rebibbia. Le audizioni di Letta, Franceschini e Fioroni sarebbero avvenute in un clima sereno. Il 5 luglio scorso gli inquirenti avevano sentito, sempre come persona informata sui fatti nell’ambito della stessa inchiesta, Pierluigi Castagnetti. Non è escluso che nei prossimi giorni la procura convochi per testimoniare anche Rosy Bindi e Paolo Gentiloni. Le audizioni sarebbero state sollecitate dagli stessi legali della Margherita. 

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • linhof

    26 Luglio 2012 - 11:11

    Secondo me finirà come Greganti e Graxi, la sinistra è immune alle condanne. Non interessa fare chiarezza e cioè ricostruire il meccanismo che crea tangenti al fine di demolirlo, se non si distrugge la struttura continuerà sempre così. Mi pare che manchi la volontà di far diventare questo paese normale, gli italiani si dovranno accontentare, Grecanti ha fatto tutto da solo e Lusi anche, a Berlusconi dicevano che non poteva non sapere, Rutelli però poteva.

    Report

    Rispondi

  • caron

    26 Luglio 2012 - 09:09

    con albor, ci sono due pesi e due misure anche per i ladri!, vorrei fare delle riflessioni: con Maroni ministro degli interni sono stati arrestati molti mafiosi e quando la Lega è andata all'opposizione è stato oggetto di indagini giuduziarie, La Margherita era un soggetto politico già superato ma aveva ancora un patrimonio consistente e nel PD ci sono tanti mal di pancia tra cattolici e laici non è che tutto questo accanimento su Lusi non sia x eliminare i cattolici dal PD?

    Report

    Rispondi

  • encol

    11 Luglio 2012 - 09:09

    Finirà tutto a tarallucci e vino, comunque perchè degli altri partiti non si parla? RICORDIAMOCI BENE CHE SONO TUTTI LADRI- A partire dai compensi ai parlamentari al vitalizio ai privilegi di ogni genere. SONO SOLDI NOSTRI CHE HANNO RUBATO

    Report

    Rispondi

  • olbur

    10 Luglio 2012 - 23:11

    Non capisco come mai questa notizia(parliamo di 25milioneuro)"l'unica",che riguarda la sinistra, e posta in quarta fila, mentre invece alla lega avete dedicato 3/4 o anche 5 articoli ogni giorno per un mese e mezzo(premettendo che il mio pensiero e:chiunque rubi allo stato e cioe anche a me,non ha piu colore politico, e semplicemente 1 ladro senza se e senza ma,dovrebbe avere il massimo della pena)perche questa disparita di trattamento?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog