Cerca

Il predente

Prestito forzoso: quando il fascismo lo usò per salvare la Lira

Nel 1926 Mussolini adottò la misura per limitare la deflazione causata dalla rivalutazione della vecchia moneta

Prestito forzoso: quando il fascismo lo usò per salvare la Lira

Il prestito forzoso è una misura che risale ai tempi della guerra. Venne adottata da Stati Uniti e Gran Bretagna durante la seconda guerra mondiale. E lo stesso fece Benito Mussolini nel 1926. Venne chiamato Prestito del Littorio e si introdusse per limitare la deflazione che era causata dalla rivalutazione della lira, effetto del progetto chiamato Quota 90. Tramite un decreto legge si trasformarono 15 miliardi di debito pubblico (1 miliardo quinquennale e 14 miliardi settennale), in un debito a lungo termine, per 27,5 miliardi di lire, denominato Consoli dato. La conversione aveva carattere obbligatorio, Il rendimento venne fissato al 3,5% annuo, con restituzione del capitale alla scadenza trentennale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 7sergio7

    31 Luglio 2012 - 21:09

    lurido professore deficente non vale neppure quello che usciva di dietro al duce e propio una mer::::ccia

    Report

    Rispondi

  • blackindustry

    31 Luglio 2012 - 18:06

    Mussolini impose al popolo italiano un prelievo per portare la Lira alla famosa "quota 90", lo fece a ragion veduta e ci rese forti nei cambi internazionali! E comunque nel mentre creava posti di lavoro ed infrastrutture che usiamo ancora oggi! Monti invece sta solo tassando e anziché costruire, distrugge lo stato sociale. Da una parte l'invenzione dell'INPS, INAIL, ASSEGNI FAMILIARI, TETTO DI 8 ORE ALLA GIORNATA LAVORATIVA (a fronte della condizione di lavoro precedente che era dall'alba al tramonto!), COLONIE ESTIVE GRATIS PER I BAMBINI, MENSE GRATIS PER I POVERI, CASE CON PODERE GRATIS AI LAVORATORI, FERROVIE, STRADE, AUTOSTRADE, PONTI, BONIFICHE, AZZERAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO (CIFRE IN PROPORZIONE TIPO QUELLE ODIERNE) IN SOLI 4 ANNI, ECCETERA, ECCETERA. Dall'altra parte,con Monti,lavoro precario,debito pubblico,disastro sociale,tristezza del popolo,giovani senza più sogni e futuro.

    Report

    Rispondi

blog