Cerca

Il futuro del partito

E per il "nuovo Pdl"
già depositati tre nomi

Quello per le politiche 2013 sarà presentato solo in autunno, a seconda dell'esito dei sondaggi eseguiti in queste settimane

Il Pdl attende con trepidazione l'arrivo di settembre per sapere se Silvio Berlusconi sarà, come annunciato (e poi parzialmente ritrattato), il candidato premier del partito in vista delle elezioni politiche del 2013. Secondo indiscrezioni, il Cavaliere avrebbe provato in questi giorni il suo discorso di candidatura alla presenza di una settantina di invitati presso la sua residenza estiva di Villa Certosa, in Sardegna. Una discesa in campo, la sua, che dovrebbe essere accompagnata dalla presentazione di un nuovo simbolo e di un nuovo nome per il partito (operazione, anche questa) annunciata nelle settimane scorse. Decisivi, nella scelta finale, saranno i sondaggi sull'impatto visivo del simbolo, sia dal punto di vista grafico che da quello evocativo. E spulciando il database del registro dell’Ufficio  italiano brevetti e marchi del ministero dello Sviluppo economico si scopre che tre nomi sono già stati depositati per conto del Cavaliere: "Siamo Italia", "Eccoci Italia" e "Italia Pulita".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frank-rm

    22 Agosto 2012 - 11:11

    Eccoci siamo l'Italia pulita - Regia Silvio Berlusconi, genere comico fantapolitico

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    21 Agosto 2012 - 12:12

    "Siamo Italia" è banalotto e anche presuntuoso (siete Italia solo voi?), "Eccoci italia" semplicemente ridicolo, come è già stato fatto notare, "Italia pulita", tenendo conto che si tratta del partito col maggior numero di inquisiti in Parlamento, una barzelletta...

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    21 Agosto 2012 - 10:10

    io lascerei perdere il nome con Italia. Nella costituzione il popolo è sovrano e allora perchè non fare qualcosa nel programma che aggradas al popolo e dimostrare che lo si tiene molto in considerazione, è il popolo che fa l'Italia e allora perchè non chiamare il nuovo partito con LA VOCE DEL POPOLO. Secondo me sarebbe un riconoscimento a questo popolo solo tassato e maltrattato, sono sicura che il popolo saprà ricompensarla.

    Report

    Rispondi

  • 19gig50

    21 Agosto 2012 - 10:10

    Già i nomi che avete scelto fanno schifo al cazzo e non voterò mai per una sigla così ridicola.Ve lo immanginate il New York Times che parlando della sitauzione politica scrive:"... uno dei maggiori partiti italiani, Eccoci Italia..." mezza America si metterebbe a ridere ed il resto del mondo ci prenderebbe per il culo, compreso il Burundi. Ma, il moltivo per cui m'incazzo sta nel fatto che l'attuale premier chiude ad un possibile referendum sulla moneta unica. Il popolo ha il diritto di decidere sul suo destino ragion per cui questo inetto va mandato a casa o perderete un'altro elettore.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog