Cerca

Promessa o minaccia?

La Fornero: "Sofferenze e amarezze, ma rifarei il ministro"

Elsa a Radio Anch'io fa il bilancio di questi mesi al governo: parla del passato, del presente, e forse anche del futuro...

La Fornero: "Sofferenze e amarezze, ma rifarei il ministro"

"Ferita e amareggiata, ma rifarei il ministro". Elsa Fornero è attesa al Meeting di Rimini ma nell'attesa si sbottona ai microfoni di Radio Anch'io: un'intervista a metà tra bilancio del passato e progetti per il futuro, del governo e personale. "'Ci sono stati momenti difficili, di grandissima amarezza, in cui mi sono sentita ferita. Ma nello spirito con cui ho accettato l’invito del presidente Monti, nel complesso sì, lo rifarei”. E quel "rifarei il ministro" lascia aperta la porta ad un'eventuale ricandidatura per il 2013. Pochi minuti dopo, da Rimini, la parziale rassicurazione: "Non intendo candidarmi alle prossime elezioni". Meglio così: considerati la mazzata sulle pensioni e il pasticcio sugli esodati, sembrava più una minaccia che una promessa. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ketaon_01

    24 Agosto 2012 - 22:10

    le sofferenze sono state solo per noi , mentre ci credo che rifaresti il Ministro , non hai aftto un cazzo e quel poco che hai fatto sono stati solo danni. vattene bugiarda infame

    Report

    Rispondi

  • Longpaq

    24 Agosto 2012 - 08:08

    Penso che la Fornero viva fuori del mondo, per non riuscire a capire i danni che ha fatto e le ingiustizie che ha realizzato. Fornero vergognati non sei riuscita a fare niente di buono, lamento vattene a casa per il bene ns. Del popolo.

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    23 Agosto 2012 - 20:08

    Un pensierino all'eutanasia?In svizzera e legale...

    Report

    Rispondi

  • toroinfuriato

    23 Agosto 2012 - 19:07

    Credo che la Fornero sia la persona più odiata in Italia. Se tutti quelli che la odiano per la riforma delle pensioni che ha fatto in modo sbrigativo, iniquo, ingiusto e passando sopra i diritti acquisiti di tanti poveri disgraziati tutte le sere dicessero una preghierina affinché questa bugiarda dalla lacrima a comando si possa pentire di tutte le sofferenze inflitte ingiustamente a tanta povera gente sicuramente anche il Buon Dio sarebbe disponibile a dare una mano. Perché Dio è veramente Buono e non ha niente a che spartire con questi che usano il suo nome e vanno ai meeting.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog