Cerca

Nuove esternazioni

Napolitano, spread altro inspiegabile

Nuova esternazione del Capo dello Stato sul premier: l'Italia registra un aumento del tasso di fiducica

Napolitano, spread altro inspiegabile

 

Una nuova esternazione a favore di Monti e del suo governo. Il presidente della Repubblica Giorgio Napoliano, nel corso della   conferenza stampa seguita alla consegna dell’onorificenza del Grande Ordine di merito della Provincia autonoma di Bolzano ricevuta da lui e dal presidente della Repubblica d’Austria Heinz Fischer. ha spiegato che le difficioltà dell'Europa sottoposta all'attacco della crisi non devono farne dimenticare i meriti. Ha detto: "Il processo di integrazione europea sta attraversando una fase difficile ma non si smarrisca mai la consapevolezza delle straordinarie conquiste di civiltà" dell’Unione Europea". "Diano forza - ha aggiunto Napolitano - queste conquiste ad un nostro comune, convinto e coerente impegno per far avanzare la causa dell’integrazione e della unità europea". Il processo di integrazione europea, la costruzione di un’Europa unita, sta attraversando una fase  difficile. Ma l’essenziale, per superare le difficoltà, è che le   forze politiche e sociali, le opinioni pubbliche e i cittadini dei   nostri Paesi non smarriscano mai la consapevolezza delle straordinarie  conquiste di civiltà, che associandoci prima nella Comunità e poi   nella più vasta Unione europea, abbiamo potuto conseguire".

Appplausi per Monti Lo sguardo al passato col pensiero al presente e a Monti, per cui Napolitano ha parole di grande ammirazione: "Grazie anche alla personalità del Presidente del Consiglio Monti l’Italia registra un aumento nel tasso di fiducia che ispira agli operatori, quindi non è comprensibile uno spread ancora così alto". E aggiunge: "Non sono uno che opera sui mercati ma lo spread non è assolutamente spiegabile sulla base dei dati dell’economia e questo rappresenta "un problema non solo per l’Italia, ma per il funzionamento dell’euro".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Zizzigo

    10 Novembre 2012 - 12:12

    ma perseverare nell'errore è DIABOLICO...

    Report

    Rispondi

  • villiam

    05 Settembre 2012 - 18:06

    strane visioni questo presidente,quando c'era berlusconi lo spread alto era colpa sua ,poi lo ha sostituito con i professori ,lo spread è alto uguale ,ma stavolta la colpa è del mercato ingiusto ma presidente non è che è lei che ha voluto questo ed ora che si accorge di aver fatto la stessa figura dei carrarmati russi scarica ad altri il disastro !!!che lei volesse portare al potere i suoi compagni lo avevamo capito dai suoi silenzi sulle intercettazioni e l'operato di certi magistrati,ora non trovi scuse ,i comunisti sono esattamente come lei!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    05 Settembre 2012 - 17:05

    re napolitano veda di tenere la bocca chiusa . non capisce ? è l'alzhaimer che la blocca ? vede può parlare uno che è nato 10 anni fa , ma noi matusalemme sappiamo perfettamente che il debito è dilagato anche grazie a lei. la guerra era finita , si ricorda la guerra del 15 ?bisognava ricostruire , e dai che avete inventato il latrocinio di stato , poi è arrivata la 2a guerra , i soldi non bastavano più .per voi , e allora un certo vanoni ha inventato la dichiarazione dei redditi , solo per noi , non per voi , e avanti gente c'è posto . se lo ricorda vero napolitano il nulla facente ? nel 1950 si diceva che per ogni nato c'erano 40 milioni di lire di debito , stiamo parlando degli 50 . e chi li ha pagati ? certo non lei o suoi compagnucci tanto cari a lei . finisco ho vissuto abbastanza per conoscere le vaccate dei politici , tutti assieme , grandi fancazziani

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    05 Settembre 2012 - 17:05

    Io credo che dovremmo essere sinceri, nessuno sa se con Berlusconi saremmo andati peggio, diciamo che questa è la scusa della sx, per giustificare i suoi errori, di certo invece oggi possiamo dire che un anno fa stavamo meglio, se un anno fa eravamo sull'orlo di un burrone, oggi monti con l'ordine del sinistro napolitano e con l'aiuto di tutti i partiti nel burrone ci siamo finiti, e siamo così in profondità che qualcuno crede di avere le allucinazioni, vede una luce in fondo al tunnel, peccato che la veda solo lui.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog