Cerca

A Chianciano

Cesa: "L'Udc con Vendola non vuole avere niente a che fare"

Il segretario centrista: "Berlusconi gioca per perdere il meno possibile, non ci interessa. Sel con noi non c'entra nulla"
Cesa: "L'Udc con Vendola non vuole avere niente a che fare"

 

Né con Berlusconi né con la sinistra. Il progetto centrista dell'Udc va veloce e lo si capisce a Chianciano, per la tre giorni di incontri che lancerà la nuova fase del partito di Pierferdinando Casini, senza più il nome del leader sullo scudocrociato ma con la scritta Italia. Niente personalismo, ma un ecumenico abbraccio a chi si riconosce nei valori post democristiani. La Cosa Bianca, insomma, ha trovato una casa. Ad aprire le danze è stato il segretario Lorenzo Cesa, che prima lancia una bordata a Silvio Berlusconi: "Correrà per perdere il meno possibile, al massimo per pareggiare. Una prospettiva legittima ma che certo non può interessarci". Eggià, perché l'Udc nel 2013 vuole vincere, da protagonista e non da semplice alleato di supporto. 

In questo senso, indicative la parole velenose riservate a Nichi Vendola, il babau di Casini & Co. "Con lui non vogliamo avere nulla a che fare", esclama tra gli applausi Cesa. "Il Pdl ha detto che guardiamo a sinistra: ma quando mai? Bersani e Vendola formeranno la loro coalizione. Per il bene del Paese mi auguro che sia una coalizione con un programma all’insegna della continuità con il lavoro di Monti e non della discontinuità con quanto di buono fatto fino a oggi". Per il resto, "che c'entriamo noi con Vendola? Ma chi lo vuole?". "Oggi rivolgiamo un appello a quanti, giovani e anziani, donne e uomini, credono sia necessario presentare una lista per l’Italia in grado di parlare alle tante diverse realtà del Paese": sì, l'orizzonte dell'Udc sembra andare oltre a Pdl e Pd. Molti ministri di Monti sono già sull'attenti. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • prendimario

    08 Settembre 2012 - 23:11

    è da un po che vorrei andarmene all'estero in un posto meglio di questo,se casini dovesse diventare premier o presidente il giorno dopo farei il biglietto.

    Report

    Rispondi

  • Megas Alexandros

    08 Settembre 2012 - 10:10

    cosa può pensare di fare in 6 mesi???... Propongo di rintracciare i futuri elettori dell'UDC e destinarli ad un trattamento sanitario obbligatorio!!! Non è umanamente possibile essere tanto rincoglioniti da votare ancora questo verme strisciante e viscido come pochi!!!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    08 Settembre 2012 - 10:10

    Ma è ovvio, come può il Cardinal Casini dire ora che domani governerà a braccetto con Niki? Come potrebbe far digerire alla sua base elettorale un accordo con il SEL? Ovvio che nega,e negherà fino alla morte, salvo poi accordarsi sotto banco e solo nel superiore interesse del paese. Di sepolcri imbiancati qui c'è ne in abbondanza, un altro non serve proprio! Ma che razza di governucolo potrebbe nascere da questa alleanza? Comunque, speriamo di andare a votare, ma io invece credo, e i trionfalismi degli ultimi giorni mi fanno temere sempre più, che noi a votare non andremo proprio e che il Monti bis sia dietro l'angolo! Daltronde come rinunciare ad un premier che fa miracoli, un uomo in grado di far piangere di invidia Harry Potter?

    Report

    Rispondi

  • il democratico

    08 Settembre 2012 - 10:10

    a chiacchere siete i primi ritiratevi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog