Cerca

Sperperi pubblici

Bassolino, il "re" della monnezza nel regno degli sprechi

L'ex Governatore che per dieci anni ha governato in Campania è diventato simbolo di una gestione dissennata della cosa pubblica

Bassolino, il "re" della monnezza nel regno degli sprechi

Fiumi di denaro, viaggi in mezzo mondo, assunzioni di amici, consulenze distribuite generosamente, specialisti (o presunti tali) pagati lautamente per non far nulla, creazione di enti inutili, finaziamenti di manifestazioni che si svolgevano a chilometri di distanza da Napoli, società fantasma... La Campania  di Antonio Bassolino che per dieci anni ha governato la Regione Campania è diventato simbolo dell'inefficienza e dello sperpero. E proprio il disfacimento di una Regione messa in ginocchio da una gestione che definire allegra è un eufemismo ha portato "Totonno" fuori dalla politica. Lui aveva creato in Regione un vero e proprio sistema. il sistema-Bassolino che si basava proprio sull'uso sconsiderato di soldi pubblici. Proprio all'inizio di quest'anno la procura di Napoli ha aperto un'ennesima inchiesta sul fiume di denaro pubblico usato impropriament, un 'inchiesta  nata da un dossier preparato dagli ispettori del Ministero dell'Economia, che hanno indagato soprattutto sui flussi di spesa nati dall'uso di fondi europei. Tre milioni di euro che, invece di essere utilizzati per costruire strade e infrastrutture, sono stati utilizzati dalla Regione per partecipare, tra le altre, a manifestazioni come la Bit. Ora la Finanza è entrata nelle sedi del consigliore regionale campano per controllare i bilanci, troverà sicuramente delle irregolarità, conti che non tornano perché da decenni lo spreco, la malagestione, l'uso spregiudicato del denaro pubblico è diventata un modus agendi di cui Bassolino è stato un grande interprete. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    21 Settembre 2012 - 21:09

    Non avrebbero indagato su Bassolino. Ma poi, ci sono le prove: carta canta e cantano anche le intercettazioni.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    21 Settembre 2012 - 20:08

    A me sto Bassolino dà l'impressione che nella monnezza ci si trovi a suo agio...La monnezza puzza,ma a Napoli fa decoro.Specialmente quando assume i contorni classici della miniera d'oro.Voi che dite?

    Report

    Rispondi

  • raucher

    21 Settembre 2012 - 20:08

    redde pecuniam . Rendi allo stato ( e ai contribuenti)tutto quello che hai sprecato in 20 anni.

    Report

    Rispondi

  • domino65

    21 Settembre 2012 - 15:03

    Non capite che l'indagine viene fatta ora per mettere in crisi Caldoro e la giunta di centrodestra? Il golpe si sta completando alla perfezione, prima il governo di Berlsuconi, poi l'alleato fedele (Lega), quindi i governi regionali di CD. Sveglia! Il golpe è quasi completo, manca solo la stampa non allineata al regime, manca poco all'arresto di Sallusti! Situazione preoccupante e gravissima, non vi è più libertà in questo paese.

    Report

    Rispondi

blog