Cerca

Dopo il Laziogate

Regioni ladrone
il federalismo ha fallito

Solo in Lazio l'Irpef è aumentata del 70%: ecco tutti i limiti degli enti locali

78
Regioni ladrone
il federalismo ha fallito

Il fallimento del feralismo è sotto i nostri occhi. Lo scandalo del Lazio non è che un tassello che si aggiunge al lungo mosaico di scandali che arrivano dagli enti locali e che pesano come macigni sullo Sato. Basti pensare al fallimento per debito dei Comuni come Palermo e Catania: a pagare, poi, è lo Sato. C'è poi un altro aspetto da considerare: in Lazio, col federalismo, l'imposta regionale dell'Irpef è aumentata del 70%. Su Libero di domenica, 23 settembre, Libero ha pubblicato una serie di esempi, dalla rossa Emilia che regala bonus a tutti, alla Campania che ha buttato un miliardo tra i rifiuti che mette in evidenza, con esempi concreti, cos'è diventatoi il federalismo.  Come ha scritto ieri, domenica, 23 settembre, è ora di ripensare il federalismo. "In un modo o nell'altro l'indisciplina locale riesce a ricattare il potere centrale: d'altronde, non è questo il rompicapo che stiamo cercando di risolvere per tenere in ordine da Bruxelles le finanze dei Paesi Ue?", ha scritto Franco Bruni sulla Stampa di domenica 23 settembre. Bruni sostiene che è arrivato il momento di ripensare il federalismo soprattutto quello regioanle. "'L'idea principale e più condivisa del federalismo è che la vicinanza tra elettori ed eletti: ma è una vicinanza pericolosa perché favorisce la prepotenza degli interessi particolari a scapito di quelli generali. Le lobby locali, i cui interessi non collimano con quelli della collettività dei cittadin del proprio territorio, hanno meno presa se devono condizionare decisioni nazionali, mentre catturano facilmente i politici eletti localmente". Chi difende il federalismo sostiene che serve solo una revisione, il docente di diritto costituzionale Luca Antonini, intervistato dalla Stampa, sostiene infatti che basterebbe approvare un decreto per cui se un Governatore manda in dissesto i conti della Regione, possa essere rimosso e al suo posto nominato un commissario. 

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franz1957

    27 Settembre 2012 - 22:10

    Il fallimento della politica è sotto gli occhi di tutti per la mancanza di federalismo. Ma di quale federalismo parla l'autore dell'articolo? Gli sperperi di Fiorito e compagni li pagheranno tutti gli italiani.

    Report

    Rispondi

  • Renatino-DePedis

    27 Settembre 2012 - 09:09

    veramente mi danno fastidio tutti i politici. tutti i partiti. anzi no, non è colpa dei partiti da dalle persone che li compongono. e in questa ottica, il partito peggiore è forza italia, partito di plastica fondato da un delinquente sceso in campo per i propri interesse. il secondo è la lega. ma vatti a vedere i dati economici di quando hanno governato quelli di destra o quelli di sinistra. quelli che voi avete votato perchè dicevano che a sinistra sono ladri, si sono rivelati molto peggio, e di casi ce ne sono fin troppi. e silvietto è il peggio, segue a ruota il padre della trota, poco più in la fini. ma continuo a non capire come tu, che eri prima fascista, poi berlusconiano, cidi di essere un attivista dell m5s.

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    26 Settembre 2012 - 08:08

    Dici di non appoggiare le idee propagandistiche dei sinistronzi,ma manco ti sprechi ad attaccare tutti (pdl-pd-idv-udc-sel), se non il solo berlusconi.Metti insieme un pò di coerenza.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media