Cerca

Regione nella bufera

Scandalo Lazio, il Cav cambia tutto: lista civica e trasparenza Pdl

Berlusconi infuriato per la gestione del partito: "Li caccerei tutti". Ora via al nuovo corso, magari proprio con la Polverini

Scandalo Lazio, il Cav cambia tutto: lista civica e trasparenza Pdl

Un nuovo corso, un'operazione trasparenza per trasformare la Caporetto della Regione Lazio in un'opportunità di rilancio a livello nazionale. Dopo le dimissioni della governatrice Renata PolveriniSilvio Berlusconi è infuriato con alcuni esponenti del partito protagonisti di troppe, colpevoli leggerezze nella gestione dei conti del partito. "Andrebbero cacciati tutti", ha confidato il Cav ai suoi a proposito di Franco Fiorito e degli altri consiglieri coinvolti nell'inchiesta sui fondi utilizzati per spese personali a dir poco allegre. Le dimissioni della Polverini, sebbene esclusa dall'inchiesta e per così dire "pulita", ha pagato colpe non sue ma ha dato una mano al Pdl: sottrarsi al gesto di discontinuità, spiegava già nei giorni scorsi Berlusconi, avrebbe fatto "passare il messaggio che stiamo difendendo un sistema che rischia di portare a fondo tutto il partito". Non si poteva. E infatti si ripartirà proprio dalla Polverini, che non a caso ha usato parole dure contro il Pdl laziale (accusato di faide interne e di sabotaggi, a cominciare dalla mancata consegna in tempo della lista elettorale della governatrice, prima del voto nel 2010) ma ha ringraziato il Cavaliere per il sostegno ricevuto. Oggi è in programma il vertice cui prenderanno parte capigruppo e vertici regionali del partito. La linea da seguire è quella del rinnovamento: dentro le facce nuove, fuori i vecchi ras della politica, dentro i controlli sui rimborsi, fuori ogni fonte di opacità, dentro il codice etico, fuori le mele marce. La parola d'ordine, però, è lista civica: con poca politica dentro e magari proprio la Polverini in sella. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • D.P.F.

    25 Settembre 2012 - 16:04

    Si sta riproponendo la situazione di sfascio completo del deopoguerra 15/18. Allora c'era la speranza di miglioramenti, chi la vedeva a destra chi a sinistra. Sorse un uomo. uno solo con gli attributi, e seppe rimettere le cose a posto. Con quali mezzi ? Quelli necessari quando il caos é completo. Poi, che abbia fatto bene o male nei successivi 20 anni lo dirà la Storia, ora é troppo presto per dirne bene o male. La questione é: ora siamo grosso modo nelle stesse condizioni caotiche di 90 anni fa. Domanda retorica: c'é un Uomo, non importa di quale colore politico, che abbia i cosiddetti per prendere in mano la situazione e riportarla ad una normalità ? Io non lo vedo per cui tempo che il caos aumenterà, tristemente.

    Report

    Rispondi

  • piccolo.1974

    25 Settembre 2012 - 15:03

    ahi ahi ahi...molti dei commenti precedenti fanno tanto sorridere che impallidire! Possibile che vi siano tanti ottusi che non si rendono conto che quanto è emerso altro non è che la punta di un iceberg che coinvolge tutti...e ribadisco...TUTTI i politici a qualsiasi livello ed indipendentemente dal partito d'appartenenza??? SVEGLIAAAAA perchè "rubano" soldi nostri. Silvio farà piazza pulita del marciume? Speriamo proprio di si...quanto ai poveracci ottusangoli del caso...cominciate un pò ad essere onesti (o meglio a svegliarvi) perchè i "vostri" politici hanno fatto e strafatto ben peggio in tutti questi lunghi anni e se l'Italia è in questo marciume chi ha occhi ed attributi si rende conto che la colpa non è attribuibile "solo" a Berlusconi. Molti (ottusi) pensano davvero che nessuno è disposto a dare fiducia a Berlusconi...quanto vi sbagliate...ed è per questo che prenderete una sonora batosta, l'ennesima, alle prossime nazionali. Grande Silvio!

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    25 Settembre 2012 - 15:03

    Ciannoleso @, neanche la frittata sai girare...Certamente non gli hanno impedito di prendere per kulo la tua generazione. Vuoi mettere la soddisfazione di vedervi invecchiare diversamente abili? Due consanguinei con fortune opposte!

    Report

    Rispondi

  • puntocomando

    25 Settembre 2012 - 15:03

    che forti che siamo noi italiani,ci sorprendiamo delle ruberie perpetrate da politici che oltretutto abbiamo votato,ma non ci domandiamo che è nel nostro dna essere intrallazzatori e un pò ladroni,dal nord al sud compreso le isole.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog