Cerca

Il Paese in mano ai "tecnici"

Ecco il vero piano di Monti:
candidare Passera al suo posto

Il Prof: "Tra pochi mesi spero di lasciare il Paese in mano ad altri". Così si terrebbe le mani libere per puntare al Quirinale
Ecco il vero piano di Monti:
candidare Passera al suo posto

Un passo avanti e due indietro, due avanti e uno indietro. Mario Monti forse si diverte: un giorno apre a un suo bis e quello dopo chiude. Poi apre di nuovo e richiude. L'ha fatto anche oggi, parlando a Milano: "Tra qualche mese spero di lasciare ad altri un Paese un po' meno rassegnato e un po' più rasserenato" ha detto. Tre giorni fa, lo stesso Monti aveva aperto a una prosecuzione del suo impegno. Ora, è chiaro che il presidente del Consiglio non è matto. E che la sua va ormai vista come una strategia. Lui e alcuni minsitri del suo governo stanno annusando l'aeria, in attesa di vedere cosa accadrà sul fronte della legge elettorale e delle alleanze per le politiche 2013. Tra i più attivi, u quel fronte, c'è sicuramente Corrado Passra. Che, giusto per gradire, ieri è apparso agli "Stati generali del Nord" organizzati a Torino dalla Lega. Sono in molti a ritenere che un manager del suo calibro non abbia deciso di lasciare il suo incarico in Banca Intesa per un "semplice" giro da governo tecnico a Palazzo Chigi. E che presto, il ministro dello Sviluppo economico annuncerà la sua discesa in campo. Unìipotesi che lo stesso Passera ha sempre lasciato aperta, ribadendo giusto alcuni giorni fa che "quando decidero di impegnarmi personalmente per la cosa pubblica lo dichiarerò apertamente". Ed ecco, allora, una nuova suggestiva ipotesi: Mario Monti potrebbe scegliere di "mandare avanti" Passera, sostenendo una sua candidatura a premier, per tenersi libere le mani per il Quirinale. 

milano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cosean

    01 Ottobre 2012 - 20:08

    questo è il piano dichiarato da "Libero"!

    Report

    Rispondi

  • fossog

    01 Ottobre 2012 - 18:06

    Il primo passo è cancellare tutto il vecchio panorama parlamentare, tutta quella genia schifosa che da 30 anni ci portiamo sulle spalle a farci danni. A Monti Non lasciano fare nulla in materia di sprechi, e lui si attacca ai miseri uffici statali quando il 90% dello spreco vero stà nella politica e nelle istituzioni occupate da oltre un milione trecentomila zecche che vivono di sola politica. Ora a metterci Passera lasciando la vecchia monnezza a dare la fiducia ai suoi provvedimenti non si cambia certo nulla, No ? per questo io prima voglio votare e distruggere la monneza attuale, e voterò movimento 5 stelle, poi vedrò come continuare a liberarmi ancora di più.

    Report

    Rispondi

  • babbone

    01 Ottobre 2012 - 18:06

    del proff, passera per tutti.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    01 Ottobre 2012 - 17:05

    dobbiamo riconfermare alcuni di questo governo tecnico, almeno eleggiamo i non indagati, altrimenti tanto vale che ci teniamo quelli che abbiamo. Io credo che tutti coloro che sono stati eletti da napolitano per un governo transitorio se sono onesti devono ritornare da dove sono venuti, questo per non pensare male, e cioè che con più hai soldi con più ne vuoi e dove non averne tanti senza fare fatica? Ovviamente in politica, dove si è riusciti ad ipnotizzare un popolo che anche se fa bla bla poi in ginocchio bacia loro le mani. Il governo tecnico alla scadenza deve togliere le palle.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog