Cerca

In cerca di rappresentanza

Forza Nord non ha ancora una faccia ma può valere milioni di voti

Più i partiti stanno con Monti a prescindere, più c'è spazio per l'opposizione al montismo. Manca solo un leader

Da Maroni a Tremonti, da Giannino a Corrado Passera: chi può essere il capo di Forza Nord?
Forza Nord non ha ancora una faccia ma può valere milioni di voti

di Martino Cervo

Ogni partito, movimento, esponente politico che ponga a unico punto programmatico della sua proposta la permanenza di Mario Monti a palazzo Chigi dopo il voto, allarga di qualche centimetro un’autostrada. È l’autostrada politica di un’alleanza che faccia una campagna elettorale non tanto contro il Professore (anzi, potrebbe essere comunque lui il premier, alla fine...), quanto a difesa dei già ridotti spazi di autonomia politica. È un curioso paradosso che a patrocinare la rinuncia totale a proporre un candidato in grado di prendere voti con una normale dinamica di rappresentanza siano gli stessi partiti (Udc e Fli su tutti) che hanno speso gli ultimi anni a contestare l’assenza di vera politica negli altri schieramenti. Resta l’effetto: più spazio per una proposta la cui pars destruens è chiara: il problema è a chi affidare quella construens, dal momento che la credibilità dei possibili interpreti appare quantomeno intaccata. Quando, pochi giorni fa, Berlusconi ha parlato dell’Euro come «imbroglio» per l’assenza di una vera banca centrale, ha rimproverato a Monti la scure sulla crescita, ha collegato gli spread a fattori strutturali sganciati dai dati economici dei singoli Paesi e ha contestato il fiscal compact. Ma era difficile non ricordare che in Parlamento il Pdl ha votato più o meno compatto tanto il salva-Italia quanto il fiscal compact medesimo.


Leggi l'articolo integrale di Martino Cervo
su Libero in edicola oggi, martedì 2 ottobre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allanemadapalla

    03 Ottobre 2012 - 09:09

    Fiaccolata dei venetisti, il questore: «È vietato inneggiare ai Serenissimi» -- Sabato sera a Venezia la fiaccolata dei venetisti, la polizia li diffida -- BASTA CON QUESTA STUPIDA UNITA' DI TAGLIA SENZA STORIA, SENZA MEMORIA E SENZA TRADIZIONI. SI RITORNI ALLE NOBILI TRADIZIONI DELLA REPUBBLICA DI VENEZIA E DEGLI ALTRI STATI pre-UNITARI. -- Fora li saboja... morti e spolti, ma mantenuti dalla loro mala storia ancora diffusa nelle scuole di ogni ordine e grado

    Report

    Rispondi

  • allanemadapalla

    02 Ottobre 2012 - 20:08

    SE N' E' FREGATO DI PREPARARE UNA SUCCESSIONE NEL PDL... -- Propongo quele "leader" di una lista territoriale del Nord il sudtirolese Luis DURNWALDER! Lui di "autonomia" se ne intende!

    Report

    Rispondi

  • bertodagiussano

    02 Ottobre 2012 - 20:08

    è inevitabile,il norditaglia avrà la sua autonomia e libertà. La roma politica se vorrà mangiare dovrà rimboccarsi le maniche, finalmente!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Phidry Hiellie

    02 Ottobre 2012 - 18:06

    .......l'aria che tira dentro i palazzi della politica italiana penso che il leader trascinatore di questo nuovo aglomerato di inutili potrebbe essere il Sig. Rocco Sifredi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog