Cerca

Morire di imposte

Altro che balle (di Monti):
"Non abbasseremo le tasse"

L'annuncio del ministero dell'Economia, che chiude all'ipotesi di anticpare al 2013 il fondo per il calo dei balzelli. La pressione fiscale resterà al 55%

Mario Monti

Monti vampiro: visto da Benny

 

Altro che balle e promesse. Le tasse non verrano abbassate -come ha ipotizzato (poi ritrattando) il premier Monti - prima del termine della legislatura. La pressione fiscale è destinata a restare al 55%, un livello improponibile. La notizia arriva dritta dritta dal ministero dell Economia, che spiega: "Nessun anticipo al 2013 del fondo per il calo delle tasse è contenuto nella delega fiscale approvata oggi in commissione Finanze alla Camera". Una secca smentita, quella di via XX Settembre, alle parole del sottosegretario all'Economia, Vieri Ceriani, che aveva paventato la possibilità di anticipare il fondo per calmierare i balzelli. Lo stesso Ceriani, però, ha rilanciato con il secondo "annuncio elettorale" del governo Monti, e ha spiegato che l'esecutivo sta valutando una legge, da approvare entro la fine dell'anno, per abbassare l'Imu per le famiglie disagiate

Evasione fiscale - Nel frattempo sono stati diffusi i dati sull'evasione fiscale. Secondo i dati diffusi dal Tesoro, i controlli fiscali sono positivi "al 100%", insomma non sbaglierebbero un colpo. Il numero degli accertamenti fiscali è rimasto quasi invariato nel 2011 (756.186 controlli) ma è aumentata la maggior imposta accertata: 30,8 miliardi, cioè il 9,3% in più. Il merito sarebbe anche "dell'elevato livello di positività dei controlli eseguiti, pari al 95% del totale". Con il contrasto all'evasione nel 2011 sono stati recuperati 12,7 miliardi (sia attraverso iscrizioni a ruolo di tributi definitivamente accertati sia attraverso l'adempimento spontaneo dei contribuenti). Si tratta di un incremento pari al 15,5% rispetto all'anno precedente (quando furono recuperati 11 miliardi di euro).

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Phidry Hiellie

    06 Ottobre 2012 - 11:11

    ... Con questo attuale sistema truffaldino che subiamo da oltre 65 anni, le elezioni popolari sono una vera truffa ai nostri danni, non sai mai chi ti governa e i risultati vengono ribaltati con veri "golpes"!!! Si arricchiscono tutti i castisti, cambiano nome, cambiano partito, azzerano il partito, ne fondano n'altro con nome diverso, e la truffa si perpetua nel tempo!!! Basta Italiani per bene, abbiamo perso troppo tempo ormai, siamo preda dei paesei sviluppati, le nostre aziende se ne vanno e altre vengono acquistate da potenze estere. Vogliamo essere terra di conquista governati da collonnelli corrotti messi li e pagati da stranieri?? Pensaci Italiano per bene, pensaci!!!

    Report

    Rispondi

  • Phidry Hiellie

    06 Ottobre 2012 - 11:11

    ....in questo Paese, come ve lo devo dire Italiani per bene, fin che non habbiamo la piena Democrazia come nei paesi sviluppati del Primo Mondo, rimmarremo un paese sottosviluppato e da terzo mondo, paese del gossip e del pettegolezzo, una falsa democrazia che rasenta il falso ideologico!!!! A noi Italiani, serve il Presidenzialismo, la vera Democrazia, dobbiamo votare un Presidente della Repubblica, un vero CAPO DELLO SATATO!!! Una figura unica che risponde per il bene e per il male fatto. Un'unica figura che si prenda le lodi o le mazzate!! Ci meritiamo o no di mettere al Quirinale una figura decisa da noi? E' un'offesa per noi Italiani che questo diritto ci sia stato per sempre negato!!! BASTA!!!

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    05 Ottobre 2012 - 23:11

    Sono già sedotti e abbandonati. Se hanno il pupo in braccio, diventerà iun giocatore del >Milan, chissà, forse di colore.

    Report

    Rispondi

blog