Cerca

Tam tam sul web

"Vince chi è stempiato". In rete si scatena lo sfottò sulle primarie

L'ironia corre sul web: battute e risate sulle "regole" di Bersani

"Vince chi è stempiato". In rete si scatena lo sfottò sulle primarie

In attesa che decretino il vincitore della estenuante sfida a tre Bersani-Renzi-Vendola, le primarie del centrosinistra hanno già raggiunto un primo, ragguardevole risultato. Stanno facendo sbellicare dalle risate mezza Italia. Da quando (era mercoledì pomeriggio) il politburo del Nazareno ha tirato fuori dal cilindro la nuova bozza di regolamento - la cui natura anti-Renzi è stata da subito chiara all’universo mondo - in Rete si è incominciato a prendere per i fondelli la dirigenza del Pd. Tali le proporzioni assunte dal fenomeno, che ieri lo stesso Matteo Renzi - dimostrandosi assai più accorto dei propri avversari - ha iniziato a collezionare le facezie circolate sui social network, il tutto risultando in notevole aumento degli sghignazzi indirizzati ai capi del Partito democratico.

Lo sfottò - Parziale e perfettibile elenco dei citati cachinni: «Se Renzi vince al secondo turno si farà un terzo turno»; «Quando la musica si ferma, il primo che si siede vince»; «Per votare sarà necessario che il candidato pronunci correttamente la parola “Coca-Cola con la cannuccia corta”»; «Può partecipare chiunque non abbia già partecipato alla Ruota della fortuna»; «Vota solo chi si chiama Bersani, fuma il sigaro ed è stempiato»; «Ogni elettore dovrà essere accompagnato da Fassina»; «La partecipazione non sarà compatibile con la carica di sindaco in città toscane»; «Quelli che sono stati a cena da Berlusconi non possono partecipare»; «E mica che finisce tutto coi due turni della primaria: poi ci son le elezioni medie inferiori»; «Chi vince va al ballottaggio con il terzo classificato a Sanremo e con una delle finaliste di Miss Italia 1998».

Le "regole" - Ma ormai la presa per i fondelli delle astrusità escogitate dal quartier generale del Partito democratico ha fatto un passo avanti. Da ieri, infatti, è in rete niente meno che il generatore automatico di nuove regole delle primarie del Partito Democratico. Lo ha realizzato il blog Libernazione.it (e lo ha fatto girare su Twitter il deputato del Pd Andrea Sarubbi, cui a questo punto l’etichetta di renziano non la toglierà più nessuno). Si apre la pagina e, a ogni colpo di refresh, arriva un nuovo regolamento delle primarie. «Turno triplo a targhe alterne, iscrizione degli elettori all’Arci, partecipazione al ballottaggio solo degli elettori in regola col canone Rai che hanno partecipato a un comizio di Rosy Bindi purché conoscano a memoria almeno cinque pezzi di De Gregori, contributo di quattrocentocinquanta euro e un gioco della Playstation». Refresh: «Turno triplo a spazzaneve, iscrizione degli elettori all’Aci, partecipazione al ballottaggio solo degli elettori col cognome che inizia per una consonante labiale che hanno partecipato a un corso di salsa e merengue purché dichiarino di non aver avuto rapporti promiscui nell’ultimo anno, contributo di diciannove euro e quaranta perline». Refresh: «Turno triplo rovesciato, iscrizione degli elettori all’Opus Dei, partecipazione al ballottaggio solo degli elettori anche calvi purché senza riporto che hanno partecipato al referendum sull’acqua pubblica purché sappiano praticare il coito interrotto, contributo di duecentocinquanta euro e due preservativi». E via così, potenzialmente all’infinito. Alla fine, è quasi un peccato che tutto questo debba finire oggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • TOMMA

    08 Ottobre 2012 - 11:11

    E nemmeno la soluzione. Il PROBLEMA di sempre è che, in questo paesucolo, sedicenti intelligentoni, scelgano di votare ex, post sub comunisti, dopo che la STORIA s'è fatta carico di dimostrarne falsità,tradimenti e doppio pesismo. Nel caso presente, gli "utili idioti" chi sono, quelli che erano con Bersani o gli altri con Renzi? Secondo me lo erano entrambi gli schieramenti. Naturalmente secludendo fra costoro quelli che con la politica ci inzuppano il biscotto. In questa compagine ce ne sono molti.

    Report

    Rispondi

  • mauricchio

    07 Ottobre 2012 - 12:12

    Purchè sia destinato a me o a persona designata da me! Abbiamo fatto anche una serie di dibattiti e confronti aperti a tutti dove tutti, democraticamente, hanno condiviso il mio pensiero. Pena l'espulsione.

    Report

    Rispondi

  • Piccolapatria

    07 Ottobre 2012 - 12:12

    Tra le vostre fila c'è un giovanottello dal nome sontuoso: Colanninno...In Tv tra le altre stupidere ebbe a dire che ritiene Bersani il miglior statista del secolo e con ciò ha fatto capire che l'altro gggiovane Renzi è un emerito fringuello esaltato e va messo "nelle regole". Dal mio fronte astensionista convinto, mi permetto una battuta ridanciana e spontanea: paga qualcosa il padre del C. perchè ve lo teniate stretto e pagato dal solito pantalone, ben lontano dai ricchi affari privati di famiglia, dove potrebbe far danno con le sue teorie di dorato saputello in libertà? Ma certo che ve lo tenete perchè così vi sentite tanto stupidamente "obamiani" e vi dà tanta gioia democratica...poeticamente vendoliana.

    Report

    Rispondi

  • toscano05

    07 Ottobre 2012 - 12:12

    Ma cosa pensavate che i vecchi padroni del PCI poi......PD stassero dormendo no stanno sempre li a rubare in silenzio

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog