Cerca

L'ex ministro in campo

Tremonti a Riccione, ecco il mio partito

L'ex responsabile dell'Economia: ribelliamoci alla speculazione finanziaria mondiale

Tremonti a Riccione, ecco il mio partito

 

L'ex ministro Giulio Tremonti riparte da Riccione. Oggi, sabato 6 ottobre, presenta la sua lista "Lista lavoro e libertà" ai soli invitati. Domani ci sarà l'annnuncio a tutto il Paese.  "Sarà un partito lontano dai notabili", così l’ex ministro Giulio Tremonti, presenta la sua creatura. "Mi alleo con i cittadini   interessati alle proposte del manifesto che sta per entrare in rete.   Mi rivolgo alle grandi aree politiche che hanno sostenuto questo Paese  per decenni, la socialista e la cattolica, sintetizzate nella formula  Tremonti spiega che "il governo Monti "non ha salvato   l'Italia. Non so come sarebbe davvero andata con l’ultimo Berlusconi,   ma con Monti l’Italia non si è salvata. La sua -aggiunge l’ex ministro in un'intervista al Corriere della Sera -  è stata la politica della distruzione creatrice, che però ha   distrutto, e non ha creato. Troppe tasse e troppa paura. Un conto è   tassare il reddito prodotto, un conto è impedire con le tasse che il   reddito sia prodotto". Tremonti spiega di aver anche disegnato il logo:   "una grande freccia che indica la direzione. Nessun designer. Ho   disegnato io anche il logo alternativo: 3L, Lista lavoro e libertà. Voglio partire dalla periferia verso il centro, dal basso per andare in alto, dal surreale al reale. Il nostro marcatore deve essere la   concretezza, anche perchè la realtà è drammatica".

Il programma Sul Foglio in edicola oggi, sabato 6 ottobre, Tremonti scrive una lettera in cui spiega il senso del suo partito, il suo desiderio di spezzare quella che chiama "la catena della nostra sopravvenuta dipendenza dalla speculazione finanziaria internazionale. per farò semza patrimoniali o prestiti forzosi o svendite disatrose, all'opposto lasciando i soldi nelle tasche degli italiani. Tremonti sostiene che alle elezioni del 2013 intende candidare una maggioranza di giovani "perché la politica va messa in quarantena: per nessun incarico politico si potrà guadagnare più di un precario".  Tremonti sostiene che il debito pubblico italiano può e deve tornare nella mani italiani per bloccare il ricatto speculativo esterno. Per quanto riguarda le tasse Tremonti intende cancellare l'Imu sulla prima casa non di lusso, parallelemente introdurre a copertura un'aliquotda di imposizione bancaria e finanziaria sui profitti da attività speculative e sull'attività fatte nei paradisi fiscali. Tremonti propone un referendum sull'Europa, e punta sul costo della politica: nessun compenso per l'attività politica potrà superare il guadagno di un precario, abbassammento a 16 anni della maggiore età. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabiou

    09 Ottobre 2012 - 00:12

    come spiegato nell articolo il problema è la speculazione finanziaria che prosciuga il valore dei bot e costringe lo Stato ad aumentare le imposte per ripagare i costi collegati ai tassi di interesse alti che proprio la speculazione finaziaria ha creato. tremonti dice cose sacrosante.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    08 Ottobre 2012 - 16:04

    pure lui(nutrendosi di cicoria amara),il grande economista M.M.Vedremo se Renzi riuscirà a rottamare cotanto vecchiume,non anagrafico,quanto mentale.In definitiva,ottimo il Tremonti che sapendo l'insidia europea nelle sua costituzione a scapito dell'Italia,tutta a pro della Germania(un...grazie al prode Prodi),ed inoltre ai sub prime che imperversavano già in Europa,innescando crisi finanziarie in vari Paesi indebitati come il nostro.Seppe Tremonti a non ascoltare le male-Sirene,mantenendo stretti quei...cordoni.Un grossissimo errore però commise,ed è quello di non dimettersi in tempo utile per le vedute divenute incompatibili col suo governo,rimanendo fino alla fine.Ora vuole formare una lista sua? Ritengo sia troppo tardi ormai.Mind!

    Report

    Rispondi

  • FRANCESCO1952

    08 Ottobre 2012 - 06:06

    E' COME ATTILA DOVE PASSA LUI NON ...............

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    07 Ottobre 2012 - 19:07

    il tempo rincorrendo le farfalle,cincischiando,cavalcando soltanto l'anti-berlusconismo,coi pettegolezzi da cortile,ma che...alta politica della nostra Sx! Via il Cav,il Casini trasformista istrionico qual è,ha cessato di botto di perorare la grande causa per le famiglie bisognose,ormai affamate;anzi,plaude a qualsiasi provvedimento iniquo di Mr.Monti & banchieri al seguito,pur di garantirsi un posto al sole,forse in futuro.Bersani e copagnia cantante,che tanto volevano le elezioni,dopo il Cav,si sono trovati invece estremamente spiazzati,dimostrando al mondo intero che prima bleffavano,imbrogliando i propri fans...bella figuraccia l'aver perduto quel tempo utile per anni di opposizione! Gli hanno appioppato il Monti,il non eletto dal popolo,in quanto avevano il terrore di andare al governo.Ora si trova in un grande empasse,fare ingoiare al suo sindacato Cgil, tutto ciò che prima risultava un grande tabu da aborrire,ma non solo,osanna pure lui(nutrendosi di cicoria amar

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog