Cerca

Il caso Lombardia

Basta Formigoni, la Lega
convince Berlusconi e Alfano

Il segretario Pdl: "Niente accanimento terapeutico, il governatore decida la data delle elezioni". Gelmini e Albertini per il toto candidati azzurro
Basta Formigoni, la Lega
convince Berlusconi e Alfano

"Niente accanimento terapeutico". Così, il segretario del Pdl Angelino Alfano chiude il caso Lombardia. Con una frase che ai più è sembrata scaricare Roberto Formigoni (ma che il governatore ha definito "concordata"), Alfano apre la strada alle elezioni nella regione più ricca e popolosa d'Italia. La Lega le vorrebbe ad aprile, ma Formigoni non ci sta: "Si vada a votare subito, perchè la Lombardia e i lombardi non meritano sei mesi di incertezza". E lui, il presidente dei quattro mandati? Non si ricandiderà (non può), ma promette di esserci: "Mi batterò come un leone". Sarà lui a scegliere "liberammente" la data delle elezioni "per il bene della Lombardia" hanno sottolineato ancora i vertici del Pdl. Che, mentre il governatore parla di "Lega dei ribaltoni", fin qui si sono guardati bene dall'attaccare frontalmente il Carroccio, ritenendo che il rapporto vada mantenuto comunque, Formigoni o non Formigoni.

Tra i nomi per il dopo-Formigoni circola quello di Maria stella Gelmini, ex ministro dell'Istruzione che sulla carta permetterebbe di mantenere l'alleanza con la Lega. Ma non è escluso che, se l'intesa tra i due partiti dovesse continuare anche in vista della prossima legislatura, il candidato sia invece un uomo del Carroccio. E se il Pdl dovesse essere obbligato ad andare da solo? Allora il nome più forte sarebbe quello dell'ex sindaco di Milano Gabriele Albertini.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paolocolombati

    18 Ottobre 2012 - 12:12

    A costo di passare al "nemico", non voterò mai un candidato della Lega, né in Lombardia, né altrove. Se Formigoni farà una sua lista in contrapposizione a Maroni, certamente voterò per Formigoni. Considero sbagliato continuare ad inseguire la Lega per cercare di arginare l'emorragia di voti che minaccia il Popolo della Libertà: le trasfusioni non si fanno con sangue infetto. Mi auguro ardentemente che Berlusconi si ravveda e butti a mare definitivamente la serpe che si è allevata in seno. Paolo Colombati paolocolombati@yahoo.it

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    15 Ottobre 2012 - 16:04

    ...se scrive soltanto perchè si diletta nel dileggiare chicchessia a prescindere,oppure ha delle verità da comunicare?Che cosa ne sa del Veneto?Enumeri ciò che non va,con nomi,cognomi e fatti,dando giudizi utili a questo forum.Se non sa nulla invece,si astenga di fare propaganda alla stupidità umana e/o si dedichi ai cartoons che forse potrà divertire qualche bambino.Stia bene.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    15 Ottobre 2012 - 16:04

    ...berlusconiana?! Beh,revisionando i post,imahfu gode del primato;convive di detta sindrome cronica da ilo tempore e...ahi noi,finirà per suicidarsi e non lo sentiremo più,come qualche altro.Egli ama tanto Prodi da dimenticare che costui ha fregato tutti gli italiani facendo pagare loro una gabella per entrare da subito nel circuito euro e promettendo,testuali parole:"Sicurezza,prosperità futura,occupazione per i ns.giovani".A lui interessava soltanto diventare premier,come si verificò...ma per poco tempo il pappagone.Le bugie hanno le gambe corte!E' stato a lungo in Europa e doveva sapere che l'Italia col suo debito pubblico,con l'imposizione fiscale,leggi,redditi da lavoro,non poteva competere con altri paesi nella Ue,non poteva svalutare l'euro come facevano i suoi della ex Dc.Ignaro?Imbelle?Trafficone?Mah!

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    15 Ottobre 2012 - 15:03

    ...berlusconiana?! Beh,revisionando i post,imahfu convive di detta sindrome cronicache

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog