Cerca

Il caso Lombardia

Formigoni: "Nessuno mi rottama
Al voto il 16 o il 23 dicembre"

Formigoni: "Nessuno mi rottama
Al voto il 16 o il 23 dicembre"

Formigoni vuole rovinare le feste di Natale ai lombardi. Oggi il governatore ha infatti annunciato di voler sciogliere il Consiglio regionale lombardo il 25 ottobre e di andare al voto entro Natale. Dopo l'accelerazione degli ultimi giorni, Roberto Formigoni ha infatti indicato la sua road map per la soluzione del caso Lombardia. E la soluzione - dopo aver avuto un colloquio con il ministro dell’Interno e la presidenza del Consiglio per "ridurre al minimo i tempi della campagna elettorale" - sono le urne: il 16 o il 23 dicembre. Ora, se si votasse il 16 non ci sarebbero problemi per nessuno, ma se la data prescelta fosse il 23 allora sarebbe davvero una cattiveria. Sia per gli elettori che verrebbero costretti a recarsi ai seggi per esprimersi anziché godersi un po'di meritato relax, sia per chi poi dovrà scrutinare il giorno della vigilia. 

 

Vota il nostro sondaggio: Formigoni propone il voto il 23 dicembre, secondo voi...


Pdl-Lega - Ma al di là della tempistica - e del tempismo - restano da sciogliere i nodi nel centrodestra lombardo, a cominciare dai rapporti tra Pdl e Lega. Formigoni non chiude la porta all’alleanza con la Lega Nord e ai cronisti che chiedono se abbia una mano tesa verso il Carroccio, risponde che "è tutto il corpo teso verso la Lega" perché "con loro ho governato bene per 12 anni. La nostra collaborazione ha dato ottimi risultati, la mia valutazione è condivisa sia dalla Lega che dai cittadini". Ma è sulla guida del Pirellone che le posizioni si fanno divergenti: Roberto Maroni ripete che la sua candidatura alla presidenza della regione è una delle ipotesi possibili e rilancia le primarie di coalizione: "Condivido la proposta fatta da un esponente del Pdl di tenere le primarie di coalizione", dice. "Le primarie di coalizione possono essere una buona soluzione", ha insistito Maroni. "Io non sono assolutamente contrario". "Come fa il Pd con le primarie di novembre - ha continuato - Questa può essere proposta interessante che penso possa risolvere la questione". 

Le candidature - Ma il governatore insiste nel voler giocare un ruolo di primo piano e non sembra rassegnarsi a fare un passo indietro: "A me non mi rottama nessuno - dice - qualcuno ha scritto che stamattina ho aperto la campagna elettorale e quando ho letto le agenzie ho sorriso. Nei prossimi giorni farò tanti altri contropiedi. Sarò in campo, la posizione non conta, nel calcio moderno si deve saper fare tutto". Quanto alle primarie di coalizione per stabilire il nuovo candidato alla guida di Regione Lombardia, "a me non risulta", sottolinea. "Saranno i partiti a prendere le decisioni, io concorrerò alla determinazione del Pdl". Gabriele Albertini sarebbe una bella candidatura - ribadisce Formigoni - ma non credo che il prossimo presidente della Regione Lombardia possa essere della Lega dopo ciò che è successo". 

Da Bucarest però Angelino Alfano, non chiude all’ipotesi di appoggiare la candidatura del segretario federale della Lega: "E' tutto molto anticipato e precoce e non dobbiamo bruciare nessuna possibilità per la fretta di comunicare ai giornali le nostre decisioni. E’ un lavoro meticoloso e laborioso - aggiunge - la scelta sarà fatta con metodo democratico". Il Pdl potrebbe candidare Maria Stella Gelmini? "Non confermo nè smentisco autorevoli candidature, sia maschili che femminili. Prometto e assicuro che noi lavoreremo per un’ampia coalizione", ripete il segretario Pdl.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinux3

    18 Ottobre 2012 - 09:09

    Allora, Berlusconi vuole Maroni e che si voti in aprile, Formigoni non ne vuol sapere (come diversi nel PdL, vedi gli ex-AN, che non vogliono consegnare la Lombardia alla Lega) e vuol votare al più presto. E,stando a quanto detto in conferenza stampa, il "Celeste" sembra proprio deciso...Vedremo come andrà a finire, ma cmq ci sarà da...divertirsi...

    Report

    Rispondi

  • releone13

    18 Ottobre 2012 - 09:09

    mi sembra veramente un ottima idea votare il 23 dicembre, Milano sarà davvero piena di gente........Del resto è risaputo che i milanesi a Natale restano TUTTI in città, non vanno alle case in montagna, al mare oppure a trovare i parenti, visto che è forse ancora l'unica città in cui girano 2 soldini.....Fossi in lui proporrei il 15 di Agosto, magari con 51 gradi di caldo, mentre invece formigoni è in vacanza da 40.000 € pagata da un amico , tanto noi siamo qui a votare lui.......MA COME STA QUESTO?

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    17 Ottobre 2012 - 21:09

    In successione, le notizie di questi giorni sarebbero che dal 21 ottobre "qualcuno" alla Regione Lombardia avrebbe cominciato a maturare un vitalizio di 1.300 mensili (della più "nota" si ha, però, notizia da La Repubblica che avrebbe già firmato le proprie dimissioni...altri sembrerebbero forse più restii). Oggi ci fanno sapere che il Consiglio regionale lombardo si scioglie il 25 ottobre (ma non sarebbe stato più logico e corretto scioglierlo il 20 c.m.?). Nel frattempo prepariamoci a dare il benvenuto al ddl corruzione...che possa aprire a nuove speranze. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • delaluca

    17 Ottobre 2012 - 17:05

    Ha preso più nerchie di cicciolina...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog