Cerca

Nuovi guai sugli azzurri

Pdl, il coordinatore provinciale di Milano
indagato per corruzione

Sandro Sisler ha ricevuto un avviso di garanzia: presunte mazzette per cambiare la destinazione d'uso di alcune aree in Brianza

Pdl, il coordinatore provinciale di Milano
indagato per corruzione

Ancora guai per il Pdl. Il coordinatore provinciale del Pdl milanse, Sandro Sisler, ha ricevuto un avviso di garanzia per il reato di corruzione. Questa mattina, 19 ottobre, òa Guardia di Finanza e i carabinieri hanno persquisito la sua abitazione e quelli della società informatica Lombardia Informatica di cui lo stesso Sisler è presidente e dirigente. L'inchiesta in cui è coinvolto riguarda un presunto giro di corruzione per cambiare la destinazione d'uso di diverse aree nel Comune di Carate Brianza, in cui lo stesso coordinatore provinciale è stato assessore all'Urbanistica. Gli inquirenti, attraverso le perquisizioni, cercano di trovare riscontri alle dichiarazioni di Maurizio Altobelli, arrestato lo scorso 12 luglio nell'ambito dell'indagine "Carate Nostra" insieme  a Giorgio Aldeghi, Giampietro Gerosa, Caruso Calogero Licata, Felice Tagliabue e Massimo Pirovano, indagati per corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio. Sisler, attraverso i suoi legali, si dichiara assolutamente estraneo alla vicenda e pronto, una volta terminato il procedimento, a querelare chi lo ha accusato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    19 Ottobre 2012 - 18:06

    Tutta gente che proviene dalla vecchia dc e dal psi con retaggio del vecchio pci poi ds,ora pd. Questi pseudo pidiellini ci sono stati messi nel partito dal baffetto da straniero del barcarolo.

    Report

    Rispondi

  • bepper

    19 Ottobre 2012 - 18:06

    Per la polizia indagare sul PDL è come pescare in un laghetto di pesca sportiva con le trote, non c'è gusto, fai prima che andare in pescheria...

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    19 Ottobre 2012 - 14:02

    Ma che banda di ladri sto Pdl. Ne beccano due tre al giorno...

    Report

    Rispondi

  • Chry

    19 Ottobre 2012 - 13:01

    e si perchè i comunisti (komunisti) hanno deciso di sbarazzarsi del PdL autofinanziandosi e mettendo qua e la bustarelle per incastrarli. Un piano geniale, degno dell'ormai defunto KGB. Basta che metti all'amo delle banconote ed abbocca subito uno del PdL.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog