Cerca

Ultimi affari di Berlusconi

Silvio re del mattone: casa pure a Lampedusa

Bechis rivela che l'ex premier, mentre lo spread volava alto, ha arricchito il proprio patrimonio immobiliare di 5 proprietà

Silvio re del mattone: casa pure a Lampedusa

Ecco l'articolo di Franco Bechis pubblicato su Libero l'11 febbraio 2012

Franco Bechis

Più lo spread volava alto, più Silvio Berlusconi decideva di investire nel mattone. Il Cavaliere fra il 27 maggio 2011 e il 13 gennaio 2012 ha arricchito il proprio patrimonio immobiliare di cinque proprietà. Fra loro anche la contestatissima Villa Due palme di Lampedusa, che da presidente del Consiglio aveva adocchiato a fine marzo in piena emergenza sbarchi dalla Tunisia. Berlusconi la sera prima di volare a Lampedusa diede un'occhiata agli annunci immobiliari su Internet e si innamorò di quella villetta da ristrutturare sulla Costa dei francesi, non distante dall'aeroporto. Il giorno dopo diede l'annuncio: diventerò concittadino dei lampedusani. Disse di essersi comprato una villa, e spiegò anche quale. Subito arrivarono i segugi dei grandi giornali e in breve tempo conclusero che si era trattato di una boutade: l'agente immobiliare che aveva in carico la vendita non sapeva nulla, i vecchi proprietari fecero capire di non avere avuto contatti con Berlusconi.

Smentito Veltroni  Walter Veltroni prese la palla al balzo durante una puntata dei Ballarò e sbugiardò il premier fra gli applausi del pubblico a soggetto di Giovanni Floris. E invece Berlusconi lampedusano è proprio diventato, comprando esattamente la villa che aveva individuato dopo avere verificato che non ci fossero contenziosi con il Demanio, proprietario dei terreni confinanti. Il rogito è stato firmato dal cavaliere il 28 giugno 2011 e registrato all'Agenzia del Territorio il successivo 7 luglio. A cedere la villa “sviluppantesi su due livelli fuori terra, composta da 9,5 vani catastali, con annessa corte esclusiva di mq 1.500 circa” sono stati i proprietari Pietro e Caterina De Stefani (figli di un noto scrittore siciliano) e Luca Pirri Ardizzone.

L'affare a Lampedusa però non è stato l'unico Berlusconi ha deciso di comprare (più probabilmente di dare un aiuto finanziario in questo modo) anche le case dei suoi due cantanti di fiducia: Mariano Apicella (voce e chitarra) e Danilo Mariani (tastierista in coppia con la vocalist Simonetta Losi, che è anche sua moglie). I due seguivano Berlusconi da molti anni, e il premier li ha fatti suonare e cantare ovunque: davanti a George W. Bush, al colonnello Gheddafi, a Vladimir Putin. Berlusconi ha acquistato il 28 giugno scorso la casa di Apicella ad Albano Laziale, frazione Cecchina: una abitazione popolare da 4,5 vani, in cui difficilmente l'ex premier andrà ad abitare. A comprare è stata la Immobiliare Dueville di Berlusconi, e nell'atto di vendita Apicella dichiara pure che “gli impianti presenti all'interno dell'unità immobiliare e delle parti comuni condominiali non sono e non possono essere conformi alle norme in materia di sicurezza”, ma viene esonerato dalla prestazione di apposita garanzia.

Le invidie Nella cerchia dei berluscones deve essersi subito diffusa la notizia del generoso regalo fatto ad Apicella, creando subito qualche invidia. Il Cavaliere è corso così ai ripari subito dopo le festività natalizie e il 13 gennaio ha inviato gli amministratori della stessa Immobiliare Dueville a firmare il rogito con il pianista di fiducia. Danilo Mariani gli ha venduto la casa dove abita a Sarteano, suggestivo paese in provincia di Siena. Nell'atto la casa (in viale Umbria) viene così descritta: “uso abitazione sita al primo piano, avente accesso indipendente attraverso un ingresso al piano terra e composta da corridoio di ingresso, cucina, bagno, due camere, soggiorno, ripostiglio e balcone, con annessi soffitta non praticabile al secondo piano e area pertinenziale esclusiva”. Tra gli altri affari immobiliari conclusi da Berlusconi negli ultimi sei mesi, l'acquisto di un terreno, di un capannone e di un villino da 7 vani ad Arcore quasi dirimpetto all'abitazione principale del cavaliere: glielo ha venduto il monzese Antonio Angelo Nova. Con Alberto Maria Bianchi invece il cavaliere ha chiuso due affari negli ultimi mesi: il primo è un contratto preliminare per una casa da 5,5 vani a Porto Rotondo. Il secondo è stato concluso il 3 novembre scorso, proprio negli ultimi giorni di Berlusconi a palazzo Chigi, acquistando un appartamento di 8 vani al primo piano di via Domenichino a Milano. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog