Cerca

Nuovo scivolone dei Professori

Profumo di gaffe
lo spot sulla scuola pubblica
girato in una privata tedesca

Il filmato che promuove i valori dell'istruzione statale ambientato un prestigioso istituto di Milano

Profumo di gaffe
lo spot sulla scuola pubblica
girato in una privata tedesca

Uno scivolone dietro l'altro. Ieri, lunedì 22 ottobre, il ministro Elsa Fornero ha definito i giovani italiani "Choosy", ovvero schizzinosi e ha incassato fischi a non finire. Oggi un altro ministro del governo tecnico di Mario Monti inanella un'altra gaffe. Stiamo parlando del ministro Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Francesco Profumo che promuove la scuola pubblica con un video girato dove? All'interno della Deutsche Schule Mailand, la scuola tedesca del capoluogo lombardo, uno degli istituti più prestigiosi della città.

Guarda lo spot su Libero Tv

Le componenti affinchè si possa trattare di uno spot degno di nota ci sono tutti; ottimo montaggio, trasporto emotivo, la voce fuori campo di Roberto Vecchioni peccato per quell'unica nota stonata nella scelta poco adeguata della location. Intanto su YouTube si scatenano i commenti per quella che è stata definita una scelta ipocrita, inopportuna e scandalosa. Il filmato, in cui la voce fuori campo di Roberto Vecchioni ne spiega il valore, sarebbe stato girato in un istituto privato, e neanche italiano. "E' uno scandalo", "Siete degli ipocriti", "Ecco qual è la distanza tra la pubblicità?e la vita reale", "La scuola deve insegnare coerenza?",  sono solo alcune delle critiche su Youtube e Twitter. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • honhil

    24 Ottobre 2012 - 10:10

    Quello spot è un falso, perché parla di una scuola che non c’è. Ma il Ministro fa di peggio arrampicandosi sugli specchi, per mettere la sua bella pezza alle giuste critiche mosse a quel messaggio promozionale che sa di contraffazione lontano un miglio. Altro che «Polemiche prive di fondamento»! Se non fosse un ministro tecnico, del politico ministro si potrebbe dire che non sa quello che dice. Ma, per sua sfortuna, Francesco Profumo è un ministro tecnico e non può non sapere quello che dice, altrimenti la sua presenza nel consiglio dei ministri sarebbe un controsenso. Perciò delle due una: o sta prendendo in giro gli italiani o occupa impropriamente la poltrona di ministro dell’Istruzione.

    Report

    Rispondi

  • Liberopensatore1950

    24 Ottobre 2012 - 08:08

    L'atteggiamento clericale, nasconde stravolgimenti che, fatti da altri, avrebbero determinato la rivolta sociale della categoria in generale.

    Report

    Rispondi

  • larussa

    23 Ottobre 2012 - 17:05

    la televisione è diventata lo strumento manipolatore che condiziona il nostro pensiero e di conseguenza il nostro comportamento:menti raffinate veicolano messaggi,ricorrendo anche a falsità come in questo caso, e noi,da deficienti guardiamo a bocca aperta e ingeriamo quello che ci propongono, privi come siamo di capacità critiche nel decodificare le immagini e le parole.Si diventa presidenti e quindi potenti(vedi l'america oggi e l'italia ieri) con l'aiuto della televisione.Siamo allora realmente deficienti?

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    23 Ottobre 2012 - 16:04

    Ma questi lacchè servi dei politicanti inetti e corrotti, si sapeva che erano solo degli impudenti mentitori incapaci (ricordiamo solo la balla dell'orlo del baratro). Se avessero avuto dignità, schiena dritta, capacità e pudore non si sarebbero prestati a derubare i poveracci per mantenere i privilegi dei loro padroni e, forse, avrebbero effettuato qualche scelta sensata e di crescita. Allora perchè meravigliarsi se non del fatto che gli itaglioni stiano incora subendo vilmente questi figuri.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog