Cerca

Aiutatelo

Per Bersani brividi di terrore:
primarie, Renzi è in testa

Il rottamatore è al 31%, il segretario fermo al 29 per cento 
Per Bersani brividi di terrore:
primarie, Renzi è in testa

 

Se i giudici di Bari hanno assolto Nichi Vendola "perché il fatto non sussiste" il governatore è anche sotto la lente dei dirigenti del Pd. Bersani ha scelto l'alleato giusto? E dentro questa domanda che si inserisce l'incontro di ieri, martedì 30 ottobre tra Pier Luigi Bersani e il leader centrista Pier Ferdinando Casini. Ufficialmente i due si sono visti per parlare della legge di stabilità ma inevitabilmente, ma il loro incontro, all'indomani del voto che ha portato Rosario Crocetta a Palazzo d'Orleans alla guida di una coalizione tra il Pd e l'Udc, ha assunto un significato politico. 

 

Su Bersani, però, non c'è solo la tegola Vendola, a tormentarlo ci sono anche i sondaggio. "Per essere il giorno dopo una storica vittoria, il clima nel Partito democratico è molto dimesso. Matteo Renzi, che un sondaggio di Nicola Piepoli dà per la prima volta davanti a Pier Luigi Bersani (31% a 29%), suggerisce di non festeggiare troppo: «Chi oggi gridasse al trionfo e stappasse le bottiglie di champagne, commetterebbe un errore». Intanto perché  «il numero assoluto di voti che abbiamo preso è decisamente bassino». Poi perché due dati, fa notare il sindaco di Firenze, rendono meno luminoso il risultato: l’astensione «strabiliante» e il successo del Movimento Cinque Stelle, «decisamente superiore alle attese». E a pensarla come il sindaco di Firenze sono in tanti", spiega Elisa Calessi su Libero di mercoledì 31 ottobre. Già, il segretario Bersani è terrorizzato: Renzi è in testa. Il leader sarebbe al 31%, il rottamatore al 29 per cento. Decisivo anche nelle primarie della sinistra sarà il popolo degl indecisi, che vengono "quotati" al 30 per cento. E così in questo contesto matura l'idea di Bersani: sta pensando a un listone con Sinistra e Libertà ("Italia bene comune" il possibile nome). L'obiettivo? Rendere più semplice a Pier Ferdinando Casini la "digestione" di Vendola.

Leggi l'approfondimento su Libero di mercoledì 31 ottobre

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pinux3

    09 Novembre 2012 - 13:01

    Ti informo che la guerra fredda è finita da un pezzo, i "trinariciuti" sono una specie ormai estinta, Beppone e Don Camillo sono personaggi non propriamente "attuali"...Non è che sei tra quelli che si sono dimenticati di...regolare l'orologio...

    Report

    Rispondi

  • carlag

    31 Ottobre 2012 - 20:08

    Sono li che litigano, si insultano, si autolodano. Fanno veramente schifo e noi comuni mortali, per qunto ancora dobbiamo sopportarli? All'asilo eravamo piu' seri.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    31 Ottobre 2012 - 19:07

    caro (si fa per dire) camerata piccioncino, io ho semplicemente fatto presente che ci sono altri sondaggi con altri dati e tu mi esci con la solita tiritera: "Gli unici..parossistici..paranoici.. pensieri..del lurido settarismo distruttivo.."? mi sa che il parossistico, paranoico e lurido settario sia proprio tu. Ed usa le virgole, non i parossistici, paranoici puntini

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    31 Ottobre 2012 - 19:07

    lo sa che Bersani ha voluto cambiare lo statuto, per permettere a Renzi di partecipare? lo sa che saranno aperte a TUTTI (anche a lei) e non solo ai simpatizzanti PD, proprio perché Renzi lo ha richiesto? lo sa che sono primarie del PD, vero? Ed allora, come sarebbero congegnate? ce lo spieghi lei, mente eccelsa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog