Cerca

Botta e risposta

Grillo: "Renzi fantasma rovina di Firenze". Il sindaco: "Non capisce nulla di economia"

Beppe sul suo blog: "Renzi, chi l'ha visto? Ha tradito i suoi cittadini per le primarie, città strangolata dai debiti". Replica piccata

Lo sfidante di Bersani: "Grillo è molto bravo a parlare di affondare e affogare perché è bravo a nuotare ma con l'economia e i bilanci dei Comuni non ci capisce molto, e bisogna capirlo"
Grillo: "Renzi fantasma rovina di Firenze". Il sindaco: "Non capisce nulla di economia"

 

Alla galleria di sberleffi di Beppe Grillo mancava giusto il rottamatore. Ma siccome le elezioni si avvicinano e conviene sparare a zero un po' contro tutti gli avversari, ecco che il leader (anzi, portavoce come preferisce lui) del Movimento 5 Stelle incalza pure Matteo Renzi: "Il fantasma di un ex sindaco si aggira in una Firenze strangolata dai debiti". E via al logo di Chi l'ha visto? con faccione sornione dello sfidante di Pierluigi Bersani alle primarie del partito democratico. "Da quando Renzi è in campagna elettorale non si è mai presentato in Consiglio Comunale - scrive Grillo sul suo blog -. In precedenza, nella stragrande maggioranza dei casi, l'ebetino di Firenze è rimasto in Consiglio per un massimo di 30-45 minuti a fare la sua conferenzina per poi andarsene senza neppure ascoltare i consiglieri comunali". Secondo Grillo il comportamento di Renzi è "immorale", preferire le primarie al ruolo di sindaco è "alto tradimento nei confronti degli elettori usati come un trampolino di lancio. Un caso di arrampicatore politico. La legge dovrebbe proibirlo o, in mancanza di una legge, almeno l'etica personale". Non si fa attendere la replica di Renzi, con un'ironia decisamente toscana: "Grillo è molto bravo a parlare di affondare e affogare perché è bravo a nuotare ma con l'economia e i bilanci dei Comuni non ci capisce molto, e bisogna capirlo". Poi si fa serio: "Nessuna polemica, basta guardare i dati e capire che il bilancio del Comune di Firenze è molto solido". "Lo so che non ho pagato le fatture ma in Italia c'è una legge che me lo impedisce. Si chiama Patto di Stabilità, ma forse è meglio dire di stupidità, visto che ho 92 milioni di euro in cassa". 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    05 Novembre 2012 - 23:11

    Come si permette una persona simile offendere tutti? Crede di essere ancora ai tempi dei giullari a cui veniva eccezionalmente permesso di offendere un tantino i padroni? O essere colui che offende i propri accoliti perchè donne che si sono presentate in tv (spauracchio dello stesso Grillo) e si sono comportate in modo ineceppibile e con grande classe ? O quel c...... che pensa a leccare il c.... a Di Pietro sperando di carpire i voti ? Gente come lui è meglio che ancora prima di arrivare in certi posti sparisca per non rovinare ancora di più quello che i nostri politici hanno sfasciato. All'inizio sembrava ..... ma ora che con i suoi fedelissimi ha dimostrato quanta sia la sua bassezza, è da lasciare lungo questo triste cammino.

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    05 Novembre 2012 - 12:12

    Ma cosa vorrebbe dimostrare quel giullare della neo demagogia populistica all'amatriciana..Sino a quando, pur in assenza di proposte seriamente minimali e concrete,..costui attacca l'attuale classe politica inetta, cialtrona, arraffatrice, fallita...può trovare anche qualche impulso di comprensione..Ma,..ora mettersi a tentare di screditare..l'unica vera, concreta novità del panorama politico italiano..lo fa soltanto precipitare nel ridicolo e nel grottesco..Comunque, almeno una cosa risulta chiara..Il nostro mitico Grullo..comincia ad aver paura che la serietà e la ragionevolezza altrui..avranno il sopravvento sulle sue velleitarie, pericolose..fregnacce..del vuoto a perdere..

    Report

    Rispondi

blog