Cerca

Elsa ancora nei guai

Vuole tagliarsi le vene davanti alla Fornero
"Mio figlio non ha un lavoro"

Il ministro è a Napoli per un vertice sull'occupazione: un uomo di 60 anni supera i controlli ed esplode la sua rabbia contro Elsa
elsa fornero

elsa fornero

 

Elsa Fornero, ancora lei. Il ministro del Lavoro, a Napoli per la conferenza italo-tedesca sul lavoro  si ritrova di nuovo al centro di una vicenda di cronaca dopo le contestazioni di lunedì 12 novembre a Napoli. Un uomo di circa 60 anni ha interrotto l'intervento di saluto della Fornero dicendo che doveva consegnare una lettera al ministro. Aveva in mano anche un pezzo di vetro e ha minacciato di tagliarsi le vene perchè suo figlio non ha un lavoro: "io non so come andare avanti - ha detto - mi taglio le vene".

 La sicurezza lo ha bloccato mentre il ministro invitava a consegnare la lettera, che le è stata passata. "Leggeremo la lettera", ha detto Fornero riprendendo poi il discorso. L’uomo è stato allontanato dalla sala per essere identificato. Intanto questa mattina sono stati identificati e indagati dalla Digos della Questura di Napoli per azioni violente messe in atto ieri durante il corteo di protesta in occasione della Conferenza sul lavoro italo-tedesca cui prendeva parte il ministro Elsa Fornero. In Questura fanno notare che si trattava di una "manifestazione mai preavvisata ai sensi di legge". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 19gig50

    14 Novembre 2012 - 08:08

    A questa gente, sia di dx. o di sin. interessa solo una cosa, il potere. Se il popolo soffre, dato in pasto a dei professori boriosi, malati di protagonismo, non è importante, basta che non vengano toccati i privilegi di cui gode la casta. Così non si può andare avanti, qualcosa deve succedere, la gente non può umiliarsi per questo governo "chiagni e fotti".

    Report

    Rispondi

  • allianz

    14 Novembre 2012 - 07:07

    Come no...l'ha letta tanto bene che è finita,ancora prima di averla letta....nell'archivio permanente.(cestino)

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    13 Novembre 2012 - 18:06

    dai vostri postati si evince che la colpa del giovane disoccupato sia della Fornero. Se è disoccupato da anni (cosa assai probabile) non ci entra la Fornero. Se è disoccupato da alcuni mesi, i casi sono due: o l'hanno licenziato perché non adeguato in qualche modo, o perché l'azienda doveva ridurre il personale in eccedenza: nei due casi non vedo quale responsabilità abbia la Fornero.

    Report

    Rispondi

  • triggianese

    13 Novembre 2012 - 17:05

    la colpa di tutto ciò è dei partiti politici che sostengono la maggioranza Monti. Tutti i partiti politici vanno in televisione come quella di ieri sera su SKY dei 5 coglioni della sinistra che ti promettono mare e speriamo non monti, ne abbiamo abbastaza di Monti, pur di raggiurgere il loro scopo del premier. adesso siamo noi che abbiamo il coltello dall aparte del manico, bruciamo tutte le schede elettorali sotto il loro naso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog