Cerca

Mentre a Napoli gongolano

America's Cup, Zaia contro Napoli:
"Prendono i soldi per il dissesto,
ci scippano la vela"

Le autorità partenopee, grazie al pagamento di un acconto, si aggiudicano le regate di aprile a discapito di Venezia

All'orizzonte uan sfida dove l'appartenenza politica cede il passo a quella territoriale: un sindaco Pd con governatore della Lega da una parte, contro un primo cittadino manettaro con presidente di Regione azzurro dall'altra
America's Cup, Zaia contro Napoli:
"Prendono i soldi per il dissesto,
ci scippano la vela"

 

L'ultimo intervento, a gamba tesa, sulla "guerra della vela" scatenatasi tra Napoli e Venezia è del governatore veneto Luca Zaia. "E' uno scippo - dice a proposito dell'assegnazione al capoluogo campano della tappa italiana dell'America's Cup - Prendono i soldi per evitare il dissesto e li spendono in altro". Lo scontro ha i confini molto confusi:Pdl e manettari da una parte, contro democratici e leghisti dall'altra. Gli schieramenti politici si confondono a favore dell'appartenenza territoriale. Luigi de Magistris (sindaco di Napoli, ex Idv, ora Movimento Arancione) e Stefano Caldoro (presidente della Regione Campania, Nuovo Psi alleato al Pdl) gongolano, Giorgio Orsoni (primo cittadino di Venzia, Pd) e Zaia (Lega Nord) protestano. A convincere gli organizzatori dell'Acea a scegliere Napoli, è stato il versamento da parte delle autorità campane dell'acconto promesso per l'acquisto dell'evento.

Laguna indignata - Orsoni, nel commentare la notizia, è cauto: "Sono molto deluso - dice - avevamo un contratto già firmato, vuol dire che in America sono abituati a disattendere gli accordi". Molto più piccato è il governatore Zaia: "Quello dell'America's Cup è uno scippo da parte di Napoli - tuona - Siamo vicini al sindaco di Venezia, se vorrà fare battaglia ci avrà al suo fianco". L'esponente del Carroccio ce l'ha con i colleghi campani e con il governo dei Prof: "Non è possibile che il governo abbia dato nuovi fondi al comune di Napoli per evitarne il dissesto - dice - e loro li investano nell’America's Cup".

L'orgoglio del golfo - Ben altra soddisfazione esprimono, invece, de Magistris e Caldoro, che hanno organizzato una conferenza stampa congiunta per commentare la notizia. "Non era un risultato scontato - afferma il presidente della Regione Campania - e rappresenta la conferma dell'apprezzamento verso il lavoro che stiamo svolgendo". "La collaborazione istituzionale, di tutti, nell’interesse dei cittadini - sottolina il sindaco - ha consentito di ottenere un altro rilevante obiettivo".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • il leghista monzese

    13 Novembre 2012 - 21:09

    A Napoli ci sono stato per la prima volta nell 1972 per lavoro per vari mesi e da allora ci sono ritornato, sempre per lavoro una infinità di volte fino al 1999 quando sono andato in pensione. A Napoli conservo ancor'oggi molti amici ai quali ho insegnato un lavoro, ed ai quali ho dato un'opportunità di vivere dignitosamente. Napoli per me LEGHISTA, inteso come la città ed i suoi abitanti (per lo più) onesti che ho avuto modo di conoscere è e rimane un esempio di civiltà e tolleranza tra le persone. E quì mi fermo perchè inizio a parlare di POLITICA I politici Napoletani sono la migliore espressione del CHIAGNI E FOTTI (come giustamente sono usi dire a Napoli) ovvero sempre a PIANGERE per ottenere da MAMMA STATO i finanziamenti, salvo poi "SPENDERLI" nelle cose meno utili ai Napoletani. Cosa gliene può frega de meno (dicono a Roma) dell'americas Cupp ai Napoletani, che quotidianamente devono vedere come riescono a mettere insieme il pranzo con la cena?? Saludos

    Report

    Rispondi

  • pier47

    13 Novembre 2012 - 21:09

    Buonasera, vent'anni di parole e niente fatti condannano Zaia.Ben ti sta!continuate a farvi sfruttare dal sud senza battere ciglio e adesso i frutti sono amari.LA SECESSIONE e' l'unica via per sopravvivere dai nostri "fratelli" del sud, ma la Lega non l'ha mai tentata questa via e adesso pianga!!!!A proposito, i campani borbonici non volevano la secessione?Perchè non la fanno,li aiuteremmo subito.

    Report

    Rispondi

  • alfonsopalma

    13 Novembre 2012 - 19:07

    quando parla zaia lo fa il collegamento tra la bocca ed il cervello?O nel caso specifico per lui è IMPOSSIBILE?

    Report

    Rispondi

  • lucatnt73

    13 Novembre 2012 - 19:07

    Fatti un valium che è meglio, gnurant!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog