Cerca

Ferrara

distrugge il confronto in tv del Pd: "Una noia mortale, dateci la Santanchè"

Il direttore del Foglio demolisce il dibattito dei candidati del centrosinistra: "Il fair play ha ucciso tutto"

distrugge il confronto in tv del Pd: "Una noia mortale, dateci la Santanchè"

Una "noia mortale", roba da non riuscire a trattenere gli sbadigli. Per Giuliano Ferrara, il confronto in tv dei cinque candidati alle primarie del Pd, è stato davvero letale, colpa del "fair play che ha ucciso tutto". In una intervista a Pubblico, il direttore del Foglio, spiega che i cinque "si vedeva che si volevano bene", che "erano tutti lì per lavorare per una impresa comune".

L'analisi - Nel dettaglio - continua Ferrara - se Tabacci "era lì per fare il mediatore", per "recitare un ruolo: il ponte verso i moderati", Vendola "era solo lì per ripetere la filastrocca del Paese sommerso dal fango". Non che si salvi Renzi, "bravino" sì ma poi, "quando ha detto 'civil partnership' non ho resistito. Uno normale avrebbe cambiato canale". E Bersani? "Non è che ha vinto lui. Lui è l'unico che c'era. Era il padre di tutti gli altri. Era lì quasi indispettito e un po' annoiato che sperimentava il suo profilo minimalista: 'Non voglio piacervi' ha detto all'appello finale. 'Ma tranquillo' - avrei voluto dirgli - 'non c'è pericolo'". 

Che poi, a Ferrara, "un governo Bersani piacerebbe pure" ma lì, l'altra sera, "mi veniva da dire, anche se sono stufo di fare il cantore del berlusconismo: 'dateci la Santanchè'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nonsononando

    15 Novembre 2012 - 11:11

    Scandalizza che i cinque fossero lì per lavorare per un'impresa comune??? Quale dovrebbe essere il compito dei nostri politicanti se non quello di costruire (anzi ricostruire) un'Italia degna di questo nome, e ridare agli ITALIANI la DIGNITA' RUBATA. Certo meno noioso il soliloquio che ci ha propinato dietro grossissimo compenso; un pacco! Tant'è che non a caso è stata sostituita dai "pacchi" e gli spettatori non si sono ancora accorti del cambio di trasmissione. E poi meglio la Santachè: certo che meglio del meglio dei cinque. Ma questo è un altro discorso; come si dice il lupo perde il pelo e non il vizio.

    Report

    Rispondi

  • mpex81

    15 Novembre 2012 - 07:07

    Credo che nel cervello di Alvit, ammesso che ce l'abbia, regni una grande confusione, evidenziata dalla sintassi sconclusionata con cui ha scritto il post. Non si sa su quale fondamento poggi la sua affermazione che quello che pensa Ferrara (il Dott. Ferrara perché i potenti vanno omaggiati) sia quello che pensano la maggioranza degli Italiani. Ma la perla del suo post è l'affermazione che i 5 candidati alle primarie del PD sono tutti ex comunisti. A parte che per dare del comunista a Tabacci, democristiano fino al midollo, bisogna proprio non capire niente, ma la cosa esilarante è che Alvit non si ricorda che un vero ex comunista è proprio .... Giuliano Ferrara ! P.S. Un consiglio. Prima di scrivere cerca di pensare

    Report

    Rispondi

  • Chry

    14 Novembre 2012 - 23:11

    non ti preoccupare, te la votiamo

    Report

    Rispondi

  • civimar

    14 Novembre 2012 - 19:07

    come Ferrara, sempre pronto a saltare sul carro del potente di turno, potrebbe essere un complimento.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog