Cerca

Prove tecniche di sfiducia

Legge stabilità, governo sotto due volte nella notte. Iva, Irpef e detrazioni, cosa cambia

All'alba via libera dopo 7 ore di scontri in Commissione alla Camera. Invariate le aliquote Irpef, aumentano le detrazioni per i figli a carico

Legge stabilità, governo sotto due volte nella notte. Iva, Irpef e detrazioni, cosa cambia

La lunga notte del governo Monti è finita alle 5.15 di giovedì mattina, dopo 7 ore di seduta notturna. La commissione Bilancio della Camera ha approvato la legge di stabilità e la legge di Bilancio, non prima però di aver mandato sotto due volte l'esecutivo dei tecnici. Segnali pesanti, dopo una discussione tumultuosa e ricca di tensione: c'è chi legge quanto accaduto a Montecitorio come un anticipo di sfiducia, soprattutto guardando alla frattura sull'election day (il Pdl, ultima Giorgia Meloni, è tornato a chiedere al premier di dimettersi e andare al voto a febbraio, insieme alle elezioni regionali in Lombardia, Lazio e Molise) e ai contrasti sulla legge elettorale.

Irpef e detrazioni, cosa cambia - Sia legge di stabilità sia legge di bilancio approderanno nell’aula della Camera già nella giornata di oggi alle 15. La commissione ha dato il suo via libera anche all’emendamento dei relatori che riscrive la parte fiscale della legge di stabilità. In base ad esso restano invariate le aliquote Irpef mentre aumentano nel 2013 le detrazioni dei figli a carico, che saliranno a 1.220 euro per i figli al di sotto dei 3 anni. Da luglio 2013 si innalzerà l'aliquota Iva dal 21 al 22%, mentre non cambierà quella del 10%. Dal 2014 ci sarà anche un taglio al cuneo fiscale per circa 1,4 miliardi di euro. Gli emendamenti su cui il governo è andato sotto riguardano i fondi per gli alluvionati, che ammontano a 250 milioni e sono stati ricavati dal fondo di 1,2 miliardi per la defiscalizzazione dei contratti di produttività (il governo non voleva toccare questo fondo), e i 100 milioni da destinare alla deroga al blocco del turnover.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bennis77

    15 Novembre 2012 - 17:05

    Non contro i poliziotti poverini ,Dobbiamo muoverci noi tutti,blocchiamo questi bastardi.

    Report

    Rispondi

  • wainer

    15 Novembre 2012 - 15:03

    Forse non sarebbe l'ultimo (ne il primo) dei suoi fallimenti, ma uno schiaffo si! - W.

    Report

    Rispondi

  • acstar

    15 Novembre 2012 - 13:01

    Non ce la facciamo più ! Oggi non ce la facciamo più e questi ancora mettono tasse più o meno mascherate ! Basta ragazzi, basta non c'è più tempo ! Mi vergogno di un capo dello stato così stordito ! Mi vergogno di tutti questi politici ladri !

    Report

    Rispondi

  • kayak65

    15 Novembre 2012 - 12:12

    che monti ci ha fatto recuperare credibilita' internazionale!!!!!!!e' stato bocciato dalle agenzie di rating sue amiche(basta vedere le proiezioni di crescita per i prossimi anni),e' stato bocciato dallo spread(aveva promesso che sarebbe sceso sotto i 200 entro 3 mesi dal suo insediamento) e' stato bocciato sul piano diplomatico (vedi i maro' trattenuti dllo stato del kerala)e' stato bocciato da banca italia che ha definito politica fallimentare.e' stato bocciato dalla confindustria, confcommercio, confartigianto e sopratutto dalla gente in quanto ha portato recessione accentuata,blocco dei consumi, disoccupazione sopra la media europea,poverta' quanto la spagna e tasse da record mondiale.le riforme fatte (poche ed inutili)questo riconosciute anche dalla bce non hanno portato benefici al paese.l'unica credibilita' l'ha ottenuta dalla merkel e sappiamo perche' e per cosa.e mi fermo qui perche'lo spazio disponibile e' terminato.se credete ancora ai prof allora perirete di sogni e promess

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog