Cerca

Il loden ora è stretto

Monti "non garantisce un futuro" senza lui
Il prof è pronto a scendere in campo

Dopo la sua visita in Kwait e la chiamata di Montezemolo, il premier vuole bissare. Ma non come tecnico, ma come leader eletto in una lista che lo sostiene. Il prof è in campagna elettorale

Un' Italia senza Monti "non avrebbe garanzie" pe ril futuro. Il premier loda se stesso e fa campagna elettorale
Mario Monti

Il premier Monti

Vuole un altro mandato - Ora il loden gli va stretto. Il Professor Mario Monti ne vuole uno più largo e comodo per guidare il governo anche dopo l'appuntamento delle urne. Quelle parole in Kwait sono chiare: "Non posso garantire per il futuro". Il riferimento è all'affidabilità dell'Italia nel dopo voto. Monti si autopromuove, si dà un dieci e lode e guarda ancora Palazzo Chigi come fosse casa sua. Ancora per molto. Luca Cordero di Montezemolo non lo ha chiamato in campo proprio direttamente ma poco ci è mancato. Sabato alla convention di "Italia Futura" il messaggio è stato lanciato. Una lista per il professore ci sarebbe. Se l'affare non si fa è perchè lui non lo vuole fare. Ma a quanto pare Monti ci starà. E' solo questione di tempo. Prima deve passare la legge di stabilità e la riforma elettorale. Dopo tutto può succedere. Ma le parole del premier che non garantisce un futuro migliore senza la sua presenza suonano come una discesa in campo. Se hai l'idea di farti da parte puoi dire semplicemente che dalle urne uscirà un governo politico nuovo e che lavorerà seguendo la strada ormai cominciata dai tecnici. Ma se dici che non c'è alcuna garanzia sul futuro senza il loden, allora significa che un Monti-bis ormai è alle porte. Ma non come soluzione tecnica, come soluzione politica. Un governo sostenuto da Montezemolo e i centristi di Casini che servirebbero da taxi per il prof per rientrare a Palazzo Chigi dalla porta principale. "Chi governerà deve avere come obiettivo quello di continuare a garantire crescita, giustizia, lotta a corruzione e evasione. I conti pubblici stanno avviando un percorso di risanamento e le riforme sono sulla strada giusta: questo permetterà ai paesi euro, nel loro insieme e individualmente, di diventare più solidi e stabili. La corruzione era uno dei fattori principali che frenava dall'investire in Italia il mio governo si è impegnato con tutte le sue forze per varare e far approvare al parlamento una legge anti-corruzione, "fattore fondamentale per permettere agli investitori esteri di venire in Italia", ha detto ieri Monti all'Emiro del Kwait. Insomma il premier si è lodato da solo. Un modo di comunicare che fa tanto pensare ad uomo politico in nuce che si sta per affacciare su una campagna elettorale che vuole vincere.
La retromarcia -  "Anche dopo le elezioni sono certo che i governi che verranno opereranno nel senso del risanamento e delle riforme. Sono certo - ha aggiunto Monti - che qualunque cosa accada nel futuro ci saranno governi responsabili che faranno ancora meglio per far progredire l'economia italiana". Il premier fa un passo indietro. Prima si lancia, poi capisce che da tecnico forse ha esagerato. E allora cambia versone e riconosce come responsabile chi verrà dopo di lui. Tattitica e pre-tattica di chi si vuole candidare? Dice cosa pensa e poi corregge il tiro dopo aver visto le reazioni. Il tempo passa e il prof è sempre meno tecnico. Ormai è un politico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bosco43

    22 Novembre 2012 - 16:04

    Il troppo è troppo!!!

    Report

    Rispondi

  • lapolide

    19 Novembre 2012 - 16:04

    Leggo la notizia su di un giornale e come al solito, le braccia cadono : "Il premier torna a parlare dal Kuwait e tenta di mettere una pezza al discorso pronunciato ieri: le acquisizioni estere non sono una svendita dell'Italia." Decisamente il bocconiano oramai è suonato ..... Nonostante la sua conclamata "Intellighenzia" non riesce a convincere neppure gli "Arabeschi" di turno che è un vantaggio comprare per loro in Italia; sbaglia a pronunciar discorsi e a scegliere le parole adatte. Ma che "azzo" va a fare in giro per il mondo ? Almeno si portasse dietro una bella “gnocca” alla Minetti, per essere più credibile, o, in subordine, si accompagnasse con” Il Pony rampante San Cordero”...dalle macchinine rosse.... E infine, diciamo la verità, quale sicurezza e saggezza esprime il Kapo di un Popolo, dopo la prostrazione, il predicar…dopo di me il caos ? lapolide

    Report

    Rispondi

  • encol

    19 Novembre 2012 - 15:03

    e subito significa non arrivare a fine settimana. Sta facendo + danni del mortadella. Va a zonzo per mezzo mondo a nostre spese remando contro, lo ha dimostrato anche ieri in Kuwait e non è la prima volta.

    Report

    Rispondi

  • lucia elena

    19 Novembre 2012 - 15:03

    mai detto antico è così riapparso a favore di codesto signore. Ma a che cosa sta lavorando? Sicuramente all'affondamento totale dell'economia italiana e ancora non è finita.Viaggi inutili all'estero che servono solo alla sola sua persona per vantarsi,per far credere ai fessi di essere un dio e che altri dei non esistono per cui se l'italia vuole risalire la china dovrà inchinarsi a lui sottostando eternamente ricurvi ai suoi piedi per servirlo come schiavi. Non crediate che le sue chiacchere abbiano colpito positivamente gli arabi che non sono facili a farsi incantare da un'uomo che si vanta e la bruttissima figura lo affosserà come affosserà montezemolo il quale è un'arrampicatore di specchi (come se ne avesse bisogno).monti ha già cercato di correre ai ripari ma ormai ha ingigantito il nostro disprezzo e la nostra sentenza NON E'UN CAPO DEGNO DI RAPPRESENTARE IL NOSTRO STATO. Kaput

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog