Cerca

Il futuro del Pdl

Sgarbi ripudia Samorì: "L'ho creato io, lui mi ha tradito"

Sgarbi ripudia Samorì: "L'ho creato io, lui mi ha tradito"

 

Altroché Giampiero Samorì outsider delle primarie del Pdl. "Sono io che ho creato Samorì", tuona Vittorio Sgarbi: "Lui ha tradito sia me che Silvio Berlusconi creando una situazione che impedisce a me di fare altro se non candidarmi come unico non del Pdl. Tenterò di raccogliere i voti di coloro che vorranno aggiungere una componente culturale al Pdl".  "Sono l’unico candidato, gli altri sono funzionari", aggiunge intervistato da TgCom24 uno Sgarbi severissimo anche con le stesse primarie "prive di senso, perché tolta la mia persona sono tutti dello stesso partito".

Il futuro del Pdl - Ma Sgarbi non si ferma qui e prospetta questo scenario politico: "L'idea di Berlusconi è allearsi con Casini e Montezemolo, ma loro non vogliono Alfano, ma Monti". Altrimenti, un'alternativa, potrebbe essere un'alleanza con la Lega anche se è difficile che il partito di Maroni possa "accettare Alfano come candidato premier". Quindi il Cavaliere che "non si candiderà alle primarie" potrebbe indicare anziché Alfano, "magari Tosi, d’accordo con la Lega". Secondo Sgarbi la cosa migliore sarebbe che Berlusconi "non accettasse la proposta di Casini e Montezemolo", ma rompesse con Monti "per aprire alla Lega". Di certo, conclude Sgarbi: "Ha ragione la Santanchè... Così aprirebbe una componente controllata da lui, quella componente rivoluzionaria che avevo proposto a Samorì che però non si farà".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • delaluca

    20 Novembre 2012 - 12:12

    Non fate caso delle parole di sgarbi, non è lui che parla ma le allucinazioni provocate dall'abuso di cocaina...

    Report

    Rispondi

  • gioch

    20 Novembre 2012 - 08:08

    ...ancora una volta,hai scatenato le capre.

    Report

    Rispondi

  • angelapiscitelli

    19 Novembre 2012 - 22:10

    non c'è ancora un'Italia che possa mettere al centro dell'azione politica il patrimonio culturale, che poi è la cassaforte della Patria che tutti hanno saccheggiato e vandalizzato.Men che mai il Pdl che invece di lavorare in questi diciott'anni ad una ricostruzione della cultura accecata dal sessantotto ha seminato per ogni dove amministratori e delegati del popolo beceri ed analfabeti.Se le primarie fossero una cosa seria-ma non lo sono- il candidato Sgarbi dovrebbe essere eletto per acclamazione. Il mezzogiorno d'Italia potrebbe fare un pil mostruoso con una grande industria del turismo e della bellezza e del piacere e non avremmo concorrenti cinesi.invece si cincischia, senza idee, farfugliando.Si è visto del resto come è finita la storia a Salemi: la rivoluzione andava fermata ed è stata fermata.Lo sa anche Vittorio Sgarbi:chissà quanta amarezza dietro quelle urla:contro queste primarie ridicole urleremo anche noi: ma ovviamente, nessuno ci ascolterà.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    19 Novembre 2012 - 19:07

    Come stiamo a Ponzellini?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog