Cerca

A La Zanzara

Albertini attacca Maroni: "Ha una condanna"

L'ex sindaco di Milano sfida il leader della Lega: "Qualche macchionina ce l'ha anche lui"

Albertini attacca Maroni: "Ha una condanna"

"Fa effetto un candidato alla presidenza della Regione Lombardia che ha una condanna come Maroni. E poi non sappiamo cosa succederà per le vicende Finmeccanica, può darsi che arrivi qualcosa dopo... Anche su Maroni, perché no?". Gabriele Albertini, europarlamentare Pdl in corsa per la guida della Regione Lombardia, si toglie qualche sassolino dalle scarpe a La Zanzara su Radio24. Ai conduttori che ricordano all’ex sindaco di Milano che il segretario della Lega è stato condannato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, l'ex sindaco di Milano conclude che "dunque nel passato qualche macchiolina sulla veste candida ce l’ha anche lui...".

Il Prof - Ma passando dalla politica locale a quella nazionale, per Albertini non ci sono alternative al governo dei tecnici: "L'unica soluzione per l’Italia è il Monti bis". Di più, dice il candidato: "Nel mio pantheon c'è Monti, assolutamente. Ho una stima sconfinata per lui, ammiro molto come sta governando il Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianko

    08 Dicembre 2012 - 10:10

    già Albertini mi stava sulle palle, con sua aria fredda, le labbra sottili (denoterebbero crudeltà si dice, ma penso sia solo un 'pisse froid'.. che credeva di essere spiritoso esibendosi in mutande..mah..?) con questa battuta su Maroni ha dimostrato di essere un ometto livoroso.. se la poteva risparmiare

    Report

    Rispondi

  • vitt56

    20 Novembre 2012 - 14:02

    quando la polizia, su mandato di Papalia e l'ormai non compianto presidente Scalfaro e l'attuale presidente, allora ministro degli interni, Napoli(e)tano, irruppe, in stile fascita, nei locali dell'On.Maroni. Si deve sapere che i locali dei parlamentari in sedi di partito laddove sulla porta d'ingresso è esposta la targa di rappresentanza, del parlamentare, è inviolabile.Cosa fece, la polizia invece? forzò il locale adibito ad ufficio dell'On.Maroni, mentre questi difendeva,fisicamente, l'intrusione per difendere un diritto sancito dalla costituzione. Era ed è sua prerogativa. Ora che l'Albertini vada alla trasmissione della"Zanzara" a spargere il fiele, ci stà. Del resto, non poteva che recarsi dai due famosi giannizzeri-conduttori di quel programma.Certo è che ha dimostrato di essere un piccolo uomo. Degno rappresentante di questo piccolo paese, fatto di piccoli uomini.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    20 Novembre 2012 - 13:01

    mi sembri la Moratti...

    Report

    Rispondi

  • fossog

    20 Novembre 2012 - 12:12

    Maroni ha già dimostrato di essere capace, coerente e determinato... Doti che nessun altro politico ha. Albertini sembra sia stato un bravo amministratore, e questo era il suo dovere del momento, ma ora non subisca cadute di stile a mò di poveraccio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog