Cerca

Caccia a uno strapuntino

Tornano gli zombie comunisti. Diliberto: "Stiamo con Bersani"

L'aria rossa delle primarie risveglia i dinosauri marxisti di casa nostra. Che tifano per il segretario Pd

Tornano gli zombie comunisti. Diliberto: "Stiamo con Bersani"

L'aria rossa delle primarie risveglia anche gli "zombie" comunisti, espulsi dal Parlamento dopo le elezioni politiche del 2008. "Dal primo turno delle primarie è emersa una grande domanda di partecipazione, di democrazia e di cambiamento. Vendola raccoglie una buona affermazione, soprattutto al Sud, dove gli effetti della crisi sono più forti" dice   Oliviero Diliberto, segretario nazionale dei Comunisti italiani, già ministro della Giustizia del governo D'Alema. "Confermiamo da  subito - aggiunge Diliberto - il nostro impegno a sostegno di Pier Luigi Bersani al  secondo turno. Dal nostro punto di vista è necessario far contare le ragioni del lavoro, e sicuramente, tra i due candidati in campo, Bersani è quello che interpreta meglio un modello di Italia aperta e solidale alla quale ci sentiamo più vicini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sparviero

    26 Novembre 2012 - 19:07

    li abbiamo avuti al governo mi viena da vomitare. Tragedie storiche del comunismo esattamente uguali a quelle del nazismo. Mi chiedo ancora una volta come questi biechi figuri a causa della loro ideologia possano sedere in un parlamento senza essere arrestati per apologia di reato.

    Report

    Rispondi

  • aquila azzurra2

    26 Novembre 2012 - 17:05

    ecco cosa porterà una eventuale vittoria del pd bersaniano. Un partito che non potrà governare camminando sulle sue gambe ,vuoi per il consenso non plebiscitario,vuoi per le sue lotte intestine. La sinistra estrema ed antagonista tornerà in parlamento con sel od altro modo ed offrirà i suoi servigi al pd in cambio di......., i centristi ,che un tentativo d'intrufolarsi l'hanno già sperimentato con le primarie, saranno sempre disponibili in cambio di legacci per le loro poltrone:essi non fanno tanti problemi per alleati rossi o verdi che siano, cercano solo bottoni da pigiare. La frittata , a questo punto,è cotta:il paese tornerà indietro di 30 anni con la differenza che ,allora il dp poteva crescere a dismisura, oggi al contrario i commissari europei non lo consentono, ed i partiti di governo ed opposizione lanceranno per le strade gente non più arrabbiata , ma feroce pronta a scannare ed a scannarsi per un tozzo di pane.Neppure monti ci salverà, scusate ,ci affosserà......

    Report

    Rispondi

  • encol

    26 Novembre 2012 - 16:04

    Euro 15.000/mese fanno gola a questo poi mancano i massaggi gratis, o meglio pagati da noi! Ricordate che cosa faceva il furbo?

    Report

    Rispondi

blog