Cerca

La gaffe

Regione siciliana, Crocetta cambia l'assessore dopo la protesta delle donne
via la Basilico arriva Bianchi

L'accusa era di aver scelto una donna, romana e montiana per l'assessorato al bilancio. Messo alle strette Crocetta ha cambiato in corsa

Arriva a Palermo un altro romano al posto della Basilico. E' il vicepresidente dello Svimez
Rosario Crocetta

Rosario Crocetta

La giunta di Rosario Crocetta è già molto instabile prima che cominci a lavorare. Dopo le polemiche per la nomina di Franco Battiato come assessore "a ore" alla cultura, c'era molta attesa per la scelta del nuovo assessore al bilancio. La partita di Crocetta si gioca proprio sul campo dei conti pubblici. La Sicilia ha gravi problemi nei conti pubblici e portarli a regime sarà un'impresa molto difficile. Qualcuno ha pure parlato di rischio default. Allora Rosario Crocetta ha scelto nei giorni scorsi Francecsa Basilico come assessore al bilancio della regione siciliana. Subito sono nate polemiche feroci. La Basilico innanzitutto non è siciliana. E' romana. E allora le donne, le ricercatrici universitari e e tutti i tecnici e i professionisti del settore siciliani avevano protestato contro la scelta del neopresidente. Insomma i professionisti siciliani si sono sentiti scavalcati e soprattutto snobbati da Crocetta. Poi la Basilico, nonostante avesse accettato l'incarico era un peso nei corridoi di Palazzo d'Orleans. L'accusa era di essere Montiana, e di essere stata spedita in Sicilia proprio dal premier. La Basilico non ha un background politico ma ha dietro le sue spalle una lunga carriera da tecnico nelle sale dei ministeri romani. Insomma a tutti era sembrato che l'assessorato al bilancio fosse stato commissoriato da Roma e dal premier in persona. Ma forse a pesare di più è stata la rivolta rosa delle donne siciliane che chiedevano quel posto da assessore. 

Le siciliane non sono preparate Il segretario del Pd siciliano Antonino Lupo aveva detto per difendere la scelta della Basilico:“Era difficile trovare un tecnico e pure donna”. Gli avevano risposto le ricercatrici e le docenti universitarie siciliane in maniera stizzita: “Se quella frase del Segretario Lupo l’avesse pronunciata un politico di centrodestra lo avrebbero massacrato di critiche… si sarebbe mobilitata la cosiddetta società civile, lo avrebbero definito sessista, reazionario, fascista, sarebbero scoppiate manifestazioni di piazza …e via dicendo. Invece lui si può permettere di dire quello che vuole.Questa è un offesa per le donne che studiano e lavorano in Sicilia, un offesa grave che denota profonda ignoranza. Io sono una donna ricercatrice, facoltà di economia, laureata 110 e lode a 24 anni. Il problema è che secondo il Lupo bisogna iscriversi al partito per essere classe dirigente…".

La resa e il cambio in corsa Ebbene Francesco Basilico ha mollato. ha rinunciato all'incarico. Ufficilamente "perchè con i suoi impegni non può assicurare una presenza assidua in Sicilia". Così Crocetta si è ritrovato senza assessore al bilancio. E per scontentere ancora una volta le donne ha nominato il nuovo assessore. Luca Bianchi, vice presidente dello Svimez, l’Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno, è il nuovo assessore al bilancio della regione siciliana. E lo stesso Luca Bianchi non è siciliano. Anche lui è romano. Le donne sono riuscite a far fuggire la Basilico. Ora gli uomini metteranno in fuga pure Bianchi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    27 Novembre 2012 - 19:07

    Un frocio e una donna.Era inevitabile.

    Report

    Rispondi

  • claudio maestri

    27 Novembre 2012 - 17:05

    Qualcuno l'ha sentito sulla "LA7" appena dopo eletto? La prima cosa che ha fatto è stata di cercare in fretta e furia un assessore alla cultura e che parlasse in italiano corretto...il suo sproloquio in diretta fu generosamente condito da congiuntivi ed altre obbrobriose,per i nostri timpani,stonature del nostro idioma(oddio è prassi abbastanza consolidata, vero Costanzo De Filippi,Lerner,Formigli,Vauro,Scotti ,Bonolis,Paragone etc.etc.etc.,,,e dulcis in fundo Crocetta e delizietta)da spaccare i timpani.SE QUESTO E'IL GOVERNATORE!!!Auguroni Italia

    Report

    Rispondi

  • claudio maestri

    27 Novembre 2012 - 17:05

    Qualcuno l'ha sentito sulla "LA7" appena dopo eletto? La prima cosa che ha fatto è stata di cercare in fretta e furia un assessore alla cultura e che parlasse in italiano corretto...il suo sproloquio in diretta fu generosamente condito da congiuntivi ed altre obbrobriose,per i nostri timpani,stonature del nostro idioma(oddio è prassi abbastanza consolidata, vero Costanzo De Filippi,Lerner,Formigli,Vauro,Scotti ,Bonolis,Paragone etc.etc.etc.,,,e dulcis in fundo Crocetta e delizietta)da spaccare i timpani.SE QUESTO E'IL GOVERNATORE!!!Auguroni Italia

    Report

    Rispondi

blog