Cerca

Verso le primarie

Pdl, Meloni contro Alfano: "Con me no a Monti bis"

L'ex ministro della gioventù vuole precisare le differenze fra lei e il segretario. Con Angelino secondo la Meloni si rischia un altro governo in loden. Lei invece vuole aria nuova

Le primarie del Pdl cominciano ad entrare nel vivo e la Meloni chiarisce cosa la distuingue da Alfano
Pdl, Meloni contro Alfano: "Con me no a Monti bis"

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni vuole correre bene per le primarie del Pdl. lei è già partita con la sua campagna. E da buon competitor deve distinguersi dal principale rivale: il segretario del pdl Angelino Alfano. E così precisa subito le differenze fra lei e lui. "Io  escludo la possibilità di un Monti bis. Alfano no". Un’altra differenza tra la Meloni e Alfano consiste nel rapporto con la classe dirigente del partito. "Basta cooptazioni. Chi ha avuto un ruolo dovrebbe rimettere il   mandato. Avanti chi se lo merita, chi ha consenso e chi è preparato", ha affermato. Sulla sua candidatura ha anche precisato: "Ho deciso di candidarmi   quando mi sono accorta che i vertici me lo sconsigliavano, mentre la   base mi chiedeva di partecipare". 

Il Cav non è un problema Su Berlusconi e un suo no alle primarie l'ex ministro della gioventù è stato chiaro:"Le primarie selezionano un candidato premier. E Berlusconi non intende fare il premier. Devo aggiungere altro?". Quindi per la Meloni il problema Cav non esiste. Lei non ha dubbi le primarie si faranno e la campagna per la scelta del candidato premier è già partita. Su un punto è d'accordo con Alfano, ovvero la non candidatura degli indagati sia alle primarie che al parlamento: "La legge che impedisce ai condannati  per reati contro l’amministrazione di essere candidati è un provvedimento che ho proposto tre anni fa. Mi hanno guardato come se  fossi pazza. Io mi spingo fino a dire che se i magistrati si  assumessero davvero la responsabilità delle loro azioni e se venisse introdotto un giusto processo, davvero breve, sarei addirittura per non candidare gli indagati”. Le primarie del Pdl ormai sono partite. La Meloni non si ferma più. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • granchio714

    28 Gennaio 2015 - 06:06

    Grande personaggio , forse l'unica vera realtà fresca , non un urlatrice da stadio ma una guerriera realmente di destra!!!

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    29 Novembre 2012 - 10:10

    sono perfettamente d'accordo con lei, anche se temo che non abbia molte speranze di spuntarla contro questi vecchi marpioni della politica! Questi sono professionisti navigati e stanno difendendo la loro poltrona con mezzi che lei purtroppo non ha a disposizione. Non le vedo un futuro se non si distaccherà definitivamente da questi cadaveri che si caiamano Berlusconi, Alfano, Gelmini, Cicchitto, ma anche La Russa e Gasparri. E non conti di poter fare uno strappo dall'interno, perchè non glilo permetteranno. L'unica è uscire e provare a rifondare una vera Destra, magari insieme a Storace o altri.

    Report

    Rispondi

  • allanemadapalla

    29 Novembre 2012 - 09:09

    e mò che ffai!?

    Report

    Rispondi

  • fabiou

    29 Novembre 2012 - 01:01

    brava meloni, l importante è che vai contro monti. chi va contro monti vince le elezioni, gli altriche lo appoggiano sono dei viscidi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog