Cerca

Di Davide Giacalone

"Caro Renzi, se perdi fonda il tuo partito. O fai la fine di Segni"

Il rottamatore ha il consenso e l’occasione per cambiare la storia della sinistra e del Paese. E non può lasciarsela sfuggire

Matteo Renzi

Matteo Renzi

"Matteo Renzi deve stare attento a non subire la sorte di Mario Segni: da protagonista di una stagione a protagonista di un futuro già passato. Il ballottaggio delle primarie sarà vinto da Pier Luigi Bersani. Sono pronto a festeggiare (e votare, alle elezioni vere) il contrario, ma non ci credo. Intanto s’è scatenata una guerra interna, anche solo sulla contabilità dei voti espressi (meno della volta scorsa, quindi non certo un boom), per non dire di quanti avranno diritto al voto, domenica prossima. A Renzi è rimproverata la violazione delle regole, anche a causa di pagine pubblicitarie comprate per aumentare il numero dei votanti. In effetti, quando quelle regole furono fissate mi parve che la partita fosse stata decisa. Mi domandai anche se Renzi era un perdente consenziente. Non se ne erano accorti, lui e i suoi quotati collaboratori? Ma la domanda politicamente rilevante è un’altra: cosa succede, lunedì mattina? Può Renzi rientrare tranquillamente nei ranghi e collaborare con chi ieri l’ha denunciato ai garanti del partito?", si interroga Davide Giacalone su Libero di venerdì 29 novembre. Quindi la dritta: "Caro Matteo, se perdi fonda il tuo partito". Il rottamatore, infatti, ha il consenso e l'occasione per cambiare la storia della sinistra e del Paese. E non può lasciarsela sfuggire.

Leggi il commento di Davide Giacalone su Libero di venerdì 30 novembre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    30 Novembre 2012 - 23:11

    Condivido quanto dici...ma Renzi queste cose le ha già capite.e secondo lei perché Berlusconi prende tempo...nel PdL.

    Report

    Rispondi

  • Fabius Maximus

    30 Novembre 2012 - 20:08

    Esagerato chiedere a Renzi di spostarsi a destra per farci un piacere. Sarebbe però bellissimo avere una sinistra democratica, che non puzzi -insomma- di quel PCI che trova tanta espressione in Bersani & Co e nella loro campagna.

    Report

    Rispondi

  • moranma

    30 Novembre 2012 - 18:06

    non fare il burbino, è più che evidente che il tuo è un bacio di Giuda! Renzi non ti farà sicuramente il piacere a te ed ai tuoi amici bananas di rompere con il PD per fondare un nuovo partito (facendo la fine di Segni) e quindi aumentare la possibilità della destra di vincere ancora! Pensa piuttosto alla tua parte che si sta frantumando in mille partitini, pensa alla figura di me..a che state facendo di fronte al vostro ex elettorato....dai qualche "dritta" ai tuoi se ne sei capace (ma non credo)per vedere se saranno capaci di uscire dal pantano dove si trovano!

    Report

    Rispondi

  • fossog

    30 Novembre 2012 - 16:04

    ... Solo che, dopo tanti anni e dopo Segni, oggi sono i cittadini e le masse che vogliono far fare la fine del topo affogato a chi a suo tempo ha affogato Segni.... Oggi siamo noi maggioranza a voler far fafre una brutta fine alla politica che ci dsitruge da 30 anni. Ecco dove stà la forza di Renzi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog