Cerca

Strategie elettorali

Casini brinda alla sconfitta di Renzi
Ma deve ancora decidere con chi allearsi

Il leader dell'Udc prima di conoscere il risultato delle primarie Pd aveva aperto a Fini e Montezemolo

Casini vuole il Monti-bis: "Ci auguriamo che sia disponibile perchè bisogna proseguire" con la sua agenda. Non vogliamo metterlo tra parentesi"
Casini brinda alla sconfitta di Renzi
Ma deve ancora decidere con chi allearsi

 

Pier Ferdinando Casini non sa ancora se vuole tentare la strada di un'alleanza con il Pd, ma di sicuro la sconfitta di Matteo Renzi non può che avergli fatto piacere. Il sindaco di Firenze a differenza di Pierluigi Bersani non aveva mai nascosto la sua contrarietà ad un'alleanza con l'Udc e il diktat aveva impensierito Casini che ancora non ha deciso con chi allearsi alle prossime elezioni. Ieri appena saputo il risultato delle primarie Casini si è limitato a fare i complimenti a Bersani e pure a Renzi: "La competizione è sempre democratica", ha cinguettato su Twitter.

l'Udc apre a Fini e Montezemolo -  In attesa di capire quale strategia elettorale gli conviene di più, Casini ha aperto le braccia a Montezemolo. Intervistato a Domenica in qualche ora prima dei risultati delle primarie, ha annunciato la sua disponibilità a fare una lista non solo insieme a Gianfranco Fini, ma anche al movimento che si sta creando intorno al manifesto "Verso la Terza Repubblica". "C'è bisogno di buona politica e di società civile", ha detto. "La società civile è necessaria per immettere un rinnovamento serio. Poi non si puoi mettere al bando tutta la politica, perchè in questi anni c'è chi ha cantato fuori dal coro. Ci sarà un'offerta politica unica perchè non ci possono essere divisioni, gli elettori non lo capirebbero". Per quanto riguarda Monti, Casini ha sottolineato all'Arena: "ci auguriamo che sia disponibile non certo come capolista perchè è già senatore a vita" perchè "c'è da proseguire" con la sua agenda, "non vogliamo mettere Monti tra parentesi". "C'è bisogno di un'impresa plurale - ha concluso - sennò perdiamo".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • powerinvest

    03 Dicembre 2012 - 22:10

    Spero che B. la finisca di fargli la corte, Bersani ha bisogno di Vendola e Vendola giustamente dice di Casini quello che pensa e non ermeterà un'alleanza PD/SEL/UDC, perciò questa faccia da bronzo si allea con chi? Fini? e poi? IL NULLA! Altro che Presidente della Repubblica, può ritornare a fare il portaqualcosa a qualcuno, dorse allo suocero.

    Report

    Rispondi

  • trebisonda

    03 Dicembre 2012 - 18:06

    ma perchè si continua a parlare del nulla,Casini può andare con chi vuole,ci mancherebbe,il fatto è che a parer mio,non ha più credibilità se poi va col Fini,adieu pour toujours ahahah

    Report

    Rispondi

  • perfido

    03 Dicembre 2012 - 16:04

    e i suoi "casinisti" cioè gli elettori del suo futuro partito, ammesso che potrà definirsi tale, ANDRA' farà molta strada, e vi spiego il motivo. Avete assistito alla trasmissione Domenica con Giletti a RAI-1? Tutto preoccupato ed in ansia per la sua mamma....benissimo.....anch'io a 58 anni mi sento sempre con mia madre che ne ha circa 86. Però, io e mia madre, vediamo sempre il programma "C'é posta per te" della DE FILIPPI, perché Casini va da Massimo? Per non incrociare l'avversario politico? Io poi che non ho mai digerito il fatto che si è schierato, ad un Comune con il PDL, e ad un altro con il PD., adesso si allea con Fini, l'alternativa di....... Saluti.

    Report

    Rispondi

  • vecchiodeluso

    03 Dicembre 2012 - 14:02

    NON SI PONE IL PROBLEMA CON CUI ALLEARSI, MA CON CHI .............ANDARE...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog