Cerca

In campagna

Crisi Monti, ecco perché a Bersani e Berlusconi conviene andare al voto subito

Col Cav spread alle stelle, con la sinistra troppe tasse. Nuove armi elettorali per tutti e due i partiti, d'accordo su una cosa: il Porcellum

Crisi Monti, ecco perché a Bersani e Berlusconi conviene andare al voto subito
La sfiducia a Mario Monti con tanto di ritorno anticipato alle urne sarebbe, più che un dramma per l'Italia, una farsa politica. O, al più, una fine strategia politica che per una volta vede d'accordo Pdl e Partito democratico. Quanto accaduto in mattinata al Senato, con la bagarre sull'incauto ministro Corrado Passera e il voto risicato di fiducia al dl sviluppo, le dichiarazioni di Maurizio Gasparri e quelle della Anna Finocchiaro, infatti, confermano una cosa: alla minaccia di crisi (mai così concreta), non si è arrivati per caso ed entrambi i partiti avevano preparato il terreno da qualche settimana, al di là delle dichiarazioni di facciata e delle scaramucce sui singoli temi.

Armi elettorali - Ai primi scricchiolii della poltrona del professore in Borsa è scattato il terrore, con lo spread tra Btp e Bund in rapida impennata. Il Partito democratico ha bollato come "irresponsabili" le minacce di Gasparri dell'astensione sul dl Sviluppo ed è facile comprendere come, in caso di ritorno a quota-paura (500 e dintorni), Bersani & Co. useranno ancora una volta l'argomento della speculazione finanziaria per picchiare duro in campagna elettorale Berlusconi e il Pdl. Proprio il ritorno in campo del Cavaliere, con invettiva contro un anno di governo dei tecnici, sarà invece il leit motiv  del centrodestra, che finalmente pare sicuro su una cosa: smarcarsi da Monti e scaricare la colpa della tassazione insopportabile imposta dal professore sulla parte politica che più l'ha sostenuto, per convenienza o convinzione: vale a dire il Pd. Due argomenti forti, sia per Pd sia per Pdl.

Viva il Porcellum - Molti commentatori e appassionati di politica sono già pronti a condannare la prova di forza dl Pdl, che obbligherà ad abortire tutte le riforme ancora in cantiere da qui ai prossimi due mesi. Legge sull'incandidabilità e, soprattutto, la riforma della legge elettorale. Se la maggioranza si scioglie ora, non si metterà mano al Porcellum. Niente paura, non è un gran danno per Pd e Pdl. Anzi, al netto delle critiche a uso e consumo degli elettori, sia a sinistra sia a destra i due maggiori partiti sono soddisfatti. Le liste bloccate piacciono a Berlusconi, l'ampio premio di governabilità alla coalizione vincitrice fa venire l'acquolina in bocca a Bersani. Si tratterà solo di non sbandierarlo troppo di qui al voto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    09 Dicembre 2012 - 19:07

    Personalmente non la vedo così semplice come molti giornali presentano la legge elettorale favorevole alla sinistra. Non si dimentichi che questa legge è stata varata per obbligare le coalizioni quindi favorire il Bpartitismo. A chi sembra semplice questa cosa? Ai miopi ed agli abili truffatori incalliti che siedono in parlamento i quali sperano di aggirare gli ostacoli come hanno sempre fatto: dai referendum ignorati, alle leggi fatte su misura e alla bisogna. Lo voglio proprio vedere il Casini..sta nazionale dopo aver detto peste e corna di Vendola andarci a letto così come mi piacerebbe vedere Vendola passeggiare con Monti dopo averlo sbeffeggiato per 12 mesi.

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    07 Dicembre 2012 - 10:10

    Per il semplice motivo che non garantisce affatto la maggioranza al Senato...Molto meglio invece sarebbe per il csx una legge che consentisse col 40% (oggi alla sua portata) di avere la maggioranza assoluta in entrambe le Camere. Cosa che, guarda caso, Berlusconi proprio non vuole...

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    06 Dicembre 2012 - 19:07

    mi devo scusare con te, non sempre riesco a capire che prendi per il culo i bananas. colpa tua, sei troppo credibile.

    Report

    Rispondi

  • piccionesecco

    06 Dicembre 2012 - 18:06

    I falsi tecnici stanno arricchendo le Banche governate dai sinistrati! Ma se Silvio scaccia i traditori e fonda un nuovo PDL avrà anche il mio voto, assieme a quello di milioni di italiani che lo amano perchè ha regalato loro le TV gratis, il superenalotto e le slot mascin!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog