Cerca

In televisione

Monti: mio nipote? All'asilo lo chiamano spread

L'ironia del premier dimissionario: le colpe dei nonni ricadono sui nipoti

Mario Monti

Mario Monti

Duante la sua intervista a Unomattina, il premier dimissionario Mario Monti ha scaricato la responsabilità della mancata crescita sui precedenti governi, ha parlato di spread e, a tal proposito, ha fatto ricorso alla sua proverbiale ironia british per raccontare un aneddoto che riguarda il suo nipotino. Ha detto. "Mia figlia mi ha raccontato che il piu' piccolo dei suoi tre figli ha sentito che al Tg si parlava di spread e ha detto: Mamma, spread sono io. All'asilo lo chiamano spread, tanto il termine è entrato nel linguaggio quotidiano. Non so perché  hanno individuato lui, le colpe dei nonni ricadono su nipoti", ha ironizzato il premier

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sommesso49

    12 Dicembre 2012 - 12:12

    E' sicuro che lo chiamano spread e non traditore o cecchino? Non meritavamo assolutamente quel prestanome del nonno, nella mani di abili burattinai, che ha distrutto l'economia, i risparmi, le aziende, le speranze degli italiani ed ha indotto a suicidi. Però, con con una grande faccia di peripatetica, millanta di averci salvato. Che pppezzo di m....!

    Report

    Rispondi

  • cicillo

    11 Dicembre 2012 - 20:08

    Non può essere simpatico un simile buffone. Fossi suo nipote mi vergognerei di avere un nonno cosi c*****e !

    Report

    Rispondi

  • IRON153

    11 Dicembre 2012 - 17:05

    Lo strapagato, riesce a fare dell' ironia. Le famiglie dei suicidi, e senza lavoro meno. E poi, lo spread non era sceso per le "sue" riforme strutturali ?

    Report

    Rispondi

  • antari

    11 Dicembre 2012 - 15:03

    che non diventi utilizzatore finale di prostitute

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog