Cerca

Il commento di Mario Giordano

Monti con il "nipote spread"
apre la campagna elettorale

Il Professore inaugura la campagna a «Uno Mattina» e salta fuori che all’asilo il piccolo di casa è soprannominato «Spread». Certo, tutti i bimbi di tre anni adorano parlare di interessi sul debito...

Mario Monti

Mario Monti

 

di Mario Giordano

Gli altri bambini dicono mamma, cacca, pipì, pupù, bombon. Il nipotino di casa Monti invece dice «spread». Lo ha raccontato lo stesso premier, ospite a Uno Mattina in quella che potrebbe essere l’inizio della sua campagna elettorale. Probabilmente qualche guru dell’immagine gli deve aver detto: “Mostra il tuo volto umano, fai vedere a tutti che non sei solo un gelido coacervo di tasse e goldman sachs”. E lui li ha presi sul serio: domenica s’è fatto una passeggiata fuori programma con la figlia sottobraccio per le strade di Milano. Ieri s’è fatto invitare nella trasmissione delle massaie e s’è sforzato di tirare fuori un aneddoto simpatico sul nipotino chiamato Spread per ricordare a tutti che lui, fra un’imposta e un’altra, è persino un nonno premuroso. In effetti, ci era sfuggito. Forse eravamo distratti per colpa di quell’altra sua nipotina, l’Imu. (...)

Inizia così il commento di Mario Giordano su Libero di mercoledì 12 dicembre. Nonno Monti è sceso in campagna elettorale. Per fare il politico però non basta saper far di conto con le tasse. Per fare il politico devi arrivare alla testa, all'anima e a volte alla pancia delle persone. E così nuovo look per sedurre gli elttori moderati. Monti vuole apparire come una figura rassicurante. Vicino alla famiglia, attento alla semplicità. Ma ormai il tecnico lo ha fatto e nessuno scorda l'Imu di fine anno. 


Leggi il commento completo di Mario Giordano su Libero di mercoledì 12 dicembre

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ortensia

    12 Dicembre 2012 - 15:03

    Non lo capisce il nonno?

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    12 Dicembre 2012 - 12:12

    immaginate quando conoscerà il vero significato che salti di gioia farà. Però magari sarà arrogante come il nonno e non gliene fregherà niente, l'importante è fregare.

    Report

    Rispondi

  • betzero

    12 Dicembre 2012 - 12:12

    Il trombone non ha capito che spread è solo un modo per dirgli che è un cane, si chiama così il cane di striscia la notizia. Come fanno i cattolici a schierarisi con chi ha provocato 1 mln di disoccupati in 1 anno e ne provocherà altri 2 mln il prossimo? Di uno che sa solo prendersi meriti altrui e che nasconde i veri fini per cui ci è stato imposto? Di uno che dice che lo spread è fondamentale prendendoci in giro perchè i suoi amici (sono in 22 a partecipare alle aste)possono pure portare lo spread a 0 per tre mesi in modo da fargli vincere le elezioni e per nascondere che tutti i parametri veramente vitali sono da fallimento, si può pagare uno spread anche di 800 se l'economia va bene! Se, invece, va male, non si può pagarne neanche 50. Finiti i redditi, sono passati ad attaccarci i patrimoni (le case) e fra un anno, quando non avremo più soldi, passeranno agli epropri? Evviva la chiesa che aiuterà il rammaricato Monti a vincere finalmente la gara sui suicidi con la Grecia!!!

    Report

    Rispondi

blog