Cerca

Il Prof prepara la corsa

Monti già in campagna elettorale:
slitta la prima rata dell'Imu-bis

Per il 2013 il governo aveva fissato il primo pagamento della Tares a gennaio, in piena campagna elettorale. Ma con un sub-emendamento l'ha spostato ad aprile

La Tares è la nuova tassa su rifiuti e altri servizi comunali (illuminazione pubblica, vigili, giardinaggio)

Era una prassi in voga nella prima (e pure nella seconda) repubblica, quella di distribuire "mance" agli elettori nel finale di legislatura. Il governo (e la maggioranza) uscenti, magari con l'ultima finanziaria, facevano in modo di lasciare un bel ricordo di sè in quello che reputavano essere il loro bacino elettorale. Dovevano infatti ricandidarsi e farsi votare. Un sistema che dà da pensare su quanto fatto dal governo in merito alla Tares, la nuova tassa su rifiuti e altri servizi comunali (illuminazione pubblica, vigili, giardinaggio, ecc.). Un balzello che assomiglia, nel calcolo, all'Imu. Si paga in base ai metri quadri e con una maggiorazione tra i 30 e i 40 centesimi (sempre per metro) proprio per coprire i maggiori costi di questi servizi. Il pagamento della prima rata (di quattro) era stata fissata per gennaio. Che significa, oggi, a un mese dalle elezioni di metà febbraio (e in piena campagna elettorale). Un harakiri per Monti  e per gli altri tecnici che dovessero scendere in campo per le politiche. Un assist da paura agli avversari. Il governo, però, con un suo sub-emendamento, oggi ha posticipato quella prima rata ad aprile, cioè al dopo-elezioni. Certo, il Prof deciderà solo afine settimana se candidarsi alla premiership. Ma intanto, si prepara la strada.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudio13

    18 Dicembre 2012 - 07:07

    fase uno: rastrellare il più possibile e deprimere l'economia, purificare la società dai più deboli. fase due lo sviluppo: ridistribuire agli amici i proventi dalla fase uno lasciando il minimo indispensabile all'industria fiorente e meritoria del terzo settore che si occupa della assistenza ai morti di fame sopravissuti alla fase uno, preferenze in caso di elezioni garantite.

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    17 Dicembre 2012 - 21:09

    I parassiti, i ladri, i corrotti e gli infami che si ingrassano al trogolo riempito dall'estorsione della cosca statale? A votare questa infamità! Che era la vera imu prevista dal 2014 in sostituzione di ogni gabella comunale.

    Report

    Rispondi

blog