Cerca

Il nuovo centrodestra

Pdl, La Russa: con me trenta onorevoli

La lista dei deputati e senatori che confluiscono in 'Centrodestra nazionale'. Ora l'ex ministro punta a Crosetto e Meloni: sarebbe lei il volto del nuovo partito

Pdl, La Russa: con me trenta onorevoli

 

Il giorno dopo aver varato ufficialmente il suo nuovo partito (battezzato provvisoriamente 'centrodestra nazionale'), l'ex ministro della Difesa e a questo punto pure ex coordinatore nazionale azzurro Ignazio La Russa conta le sue truppe, convinto di poter contare alla fine su circa 30 parlamentari tra Camera e Senato,oltre a un cospicuo numero di consiglieri regionali, provinciali e comunali. Ai quali vanno aggiunti alcuni esponenti di spicco della società civile e un drappello di amministratori locali come il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli.

Tra i deputati pronti a seguire La Russa (oltre ai fedelissimi dell’area lombarda Massimo Corsaro, Viviana Beccalossi e Riccardo De Corato) ci sarebbero Pietro Cannella, Carlo Ciccioli, l'ex presidente della Provincia di Salerno, Edmondo Cirielli, Agostino  Ghiglia, Tommaso Foti, Carlo Nola. Al Senato La Russa farebbe affidamento su un altro gruppo di   fedelissimi (tra questi, Alfredo Mantica, il presidente della commissione Giustizia Filippo Berselli, Alberto Balboni, Achille Totaro, Antonino Caruso, Giuseppe Milone). L'ex ministro starebbe poi guardando con attenzione agli 'alemanniani' scontenti della linea di via dell’Umiltà: si parla del possibile coinvolgimento della deputata Paola Frassinetti. Caso a parte Alfredo Mantovano che fa parte dell’ala montiana pidiellina: deluso dal Cav e contrario alla creazione di una nuova 'cosa', l’ex sottosegretario attende le prossime mosse del Professor Monti. Anche 'Fare Italia' è divisa sul futuro: mentre Andrea Ronchi resterebbe nel Pdl, Adolfo Urso aspetta le mosse Monti.

Proseguono, intanto, i contatti con Giorgia Meloni e Guido Crosetto. Il trio è stato visto oggi a fitto colloquio sui divanetti del Transatlantico, durante una delle pause nei lavori della Camera. La Russa spiega di essere pronto ad archiviare 'Centrodestra nazionale' per creare “un soggetto politico assolutamente diverso”, insieme ai due. “Stiamo discutendo, vediamo come si evolverà la situazione”. E lascia intendere che è disponibile a fare il padre nobile dell’operazione politica lasciando alla Meloni il ruolo di 'front woman', in tandem con lo 'Shrek azzurro', così come Crosetto viene scherzosamente chiamato dai suoi.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eovero

    19 Dicembre 2012 - 14:02

    non bastano i danni fatti come "ministro della guerra" ora si vuole fare pure il suo partito, si vede che pensa davvero che gli Italiani siano idioti...

    Report

    Rispondi

  • Baronedel Carretto

    19 Dicembre 2012 - 12:12

    la russa è stato uno dei miracolati da Berlusconi. Dispiace che gente come Mantovano, Meloni, Corsaro e Crosetto non aspettino nel PDl il momento buono: ormai ha 79 anni, l'età è quella che è, la salute pure, vedrei la brava Giorgia nuova capa del PDl con gente seria (non La Russa o Santanchè) intorno. Basta aspettare.

    Report

    Rispondi

  • larussa

    18 Dicembre 2012 - 22:10

    Larussa fa finta di staccarsi.Per quale motivo? ce ne possono raccontare di tutti i colori,ma il vero motivo è quello che non ci dicono:essere rieletti in parlamento.Restare nel pdl si rischia di avere meno probabilità,anche perchè Berlusconi vuole candidare gente più giovane,allora si fa un altro partitino( a proposito Berlusconi sconsiglia di votare per i partitini) con una pattuglia di volontari forzati: o accetti di metterti con Larussa o non sei inserito in nessuna lista.Chissà che cosa ci dovranno raccontare in campagna elettorale?

    Report

    Rispondi

  • ficobigoncio

    18 Dicembre 2012 - 21:09

    La russa padre nobile uah ah ahhhhhhh da ridere ,padre pure nobile non avete il senso del ridicolo e va be che chi vota a destra ha al massimo la terza media ma non credo ci caschino in tanti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog