Cerca

Addio al Cav

La Meloni e Crosetto allargano il centrodestra: Nasce "Fratelli d'Italia"

La nuova creatura sostituirà "Centrodestra nazionale" di Ignazio, in vista c'è l'alleanza con gli azzurri alle elezioni politiche  

La Meloni e Crosetto allargano il centrodestra: Nasce "Fratelli d'Italia"

Il Pdl va verso una scissione strategica. L'idea è quella di creare un centrodestar articolato che rappresentino le diverse anime del Pdl.  Giorgia Meloni e Guido Crosetto volevano andare via da tempo. Sono i delusi delle mancate primarie. Ora il loro progetto alternativo, ma complementare al Pdl è realtà. "È ufficiale. Io e Guido Crosetto lasciamo il Pdl. Nasce Fratelli d'Italia, movimento di centrodestra. Onestà, partecipazione, meritocrazia". Così Giorgia Meloni battezza su twitter la nuova formazione di destra. E Crosetto a stretto giro scrive: "Con Giorgia Meloni ho appena annunciato la mia uscita dal Pdl e la nascita di Fratelli d'Italia".

La Russa con Crosetto e Meloni  - Ormai il dado è tratto e non è ancora chiaro cosa i due, il "gigante e la bambina", abbiano intenzione di fare. La manifestazione a Roma di domenica scorsa con "le primarie delle idee" non aveva fatto capire quali sono i punti programmatici del nuovo movimento. Non è dato sapere chi sarà il loro candidato premier. Il Cav? E' tutto da vedere. Ma Crosetto prende tempo: "E' una scelta coraggiosa e difficile, senza un euro in tasca... Vediamo che succederà". La Meloni intanto su twitter è mistica: "È rischioso, disse la ragione. È impossibile, disse l'orgoglio. È inutile, disse l'esperienza. Facciamolo, disse il cuore". Intanto a Fratelli d'Italia si unirà anche Ignazio La Russa. A dichiararlo è lo stesso Crosetto, che è stato sottosegretario alla difesa quando La Russa era ministro. "Abbiamo trovato sulle nostre stesse posizioni Ignazio La Russa che è disposto a darci una mano affinchè il nostro percorso possa diventare realtà". Sulla natura del movimento precisa: "Abbiamo deciso di abbandonare l’esperienza del Pdl e continuare con un nuovo movimento politico che si inserisce nell’ambito del centrodestra, ma che non sarà solo di ex An, bensì - tiene a precisare Crosetto - allargato a liberali e cattolici e non vogliamo essere una nicchia. Non si tratta di una iniziativa contro Berlusconi".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    21 Dicembre 2012 - 12:12

    pensa che a me è successa la stessa cosa volevo pensare ad un voto PD ma un PD con vendola proprio è uno schifo.

    Report

    Rispondi

  • manuelebonbon

    21 Dicembre 2012 - 12:12

    ad una destra finalmente "normale" che abbia come principi "Onestà, partecipazione, meritocrazia". Ma ovviamente questi pensano subito dopo di allearsi con i rimasugli della mummia di arcore dove l'onestà è un difetto, una malattia, una cosa da debosciati, partecipazione sono gli unviti al bunga-buna e meritocrazia sono le ex-amanti fatte ministre. Meloni e Crosetto, se davvero ci credete, scrivetelo chiaro: MAI PIU' CON BERLUSCONI e anche se non vincerete le elezioni potreste magari sentirvi due persone libere e non due servi di cui ama circondarsi Piselloni.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    21 Dicembre 2012 - 12:12

    il PDL era formato da forzisti AN e altri. Oggi il PDL non esiste più perciò è giusto che ognuno riprenda la sua formazione, ma per essere vincenti tutti insieme per un grande centrodestra.

    Report

    Rispondi

  • IoSperiamoCheMeLaCavo

    21 Dicembre 2012 - 11:11

    La Meloni e Crosetto se ne vanno dal PDL, perché delusi dalla cancellazione delle primarie e la ricandidatura di Berlusconi. Ho seguito completamente la manifestazione di Roma e mi sono piaciuti molto i contenuti, e li avevo presi seriamente in considerazioni per un possibile voto. Peccato che si stiano contraddendo ancora prima di iniziare, visto che se ne sono andati a causa di Berlusconi (e quindi usciti dalla porta) per poin rientrare dalla finsetra attraverso La Russa e alleandosi con Berlusconi. L'inizio era stato buono ma é durato poco, rivelandosi un altro giochino politico, non basato sulle idee, ma sugli interessi personali. Parlato bene razzolato malissimo. Un altra occasione sprecata per rinnovare la classe politica Italiana.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog