Cerca

La fine di tutto

Monti: "Il governo sta per finire ma non per colpa dei Maya"

Il Professore: "Il governo sta per finire, ma non per responsabilità della profezia". Come ogni politico, nega. E nel CdM di stasera parlerà del suo futuro (politico)

Mario Monti Maya

Mario Monti Maya

Ci scherza sopra, Mario Monti, sulla fine dell'esecutivo: "Un anno fa - dice - questo governo era al varo, oggi invece dovremo terminare il nostro ruolo, ma non per colpa della profezia dei Maya". Un doppio riferimento. Il primo a Silvio Berlusconi, artefice della "macubma" che ha fatto cadere (di fatto) il governo. Il secondo, invece, a noi di Libero. Mario Giordano, sul quotidiano in edicola ieri, giovedì 20 dicembre, ipotizzava che Monti tentennasse in attesa dei Maya. Invece no, ci ha tenuto a smentire il Professore: "Non è colpa loro se il mio governo cade oggi". Insomma, come ogni politico "di razza" (e, ora, Monti lo è) smentisce. Eppure, proprio nel giorno della presunta fine del mondo, finisce il suo governo. E non solo: le indiscrezioni riferiscono che già in serata si potrebbero avere importanti dettagli sul suo futuro (politico).

L'attesa - La battuta di Monti, secondo quanto viene riferito da alcuni dei partecipanti, è stata pronunciata dal Professore nel corso del breve saluto alla Messa di Natale per i dipendenti di Palazzo Chigi, nella Sala Verde. Il Prof insomma è pronto a lasciare il suo ruolo di "tecnico" per scendere in campo da "politico". Sempre proseguendo sul filo dell’ironia sulla data che vede accomunate la "profezia" sulla fine del mondo e le sorti dell’esecutivo, Monti avrebbe aggiunto un "comunque, aspettiamo le 24...". Una frase che fa crescere l'attesa di una sua dichiarazione, che forse arriverà già in serata (un "fuoriprogramma", un fatto non previsto).

La "comunicazione" - Si terrà infatti questa sera, venerdì 21 dicembre, alle 19, il Consiglio dei ministri che dovrà dare il via libera definitivo al decreto legislativo del governo che introduce le liste elettorali 'pulite', vietando la candidatura ai condannati con sentenza passata in giudicato per reati non colposi. La questione costituisce infatti il primo punto dell’ordine del giorno. Ma si riferisce che potrebbero non mancare "sorprese" dalla riunione dei ministri di questa sera, visto che sul tavolo, al termine di diverse altre questioni, fra cui le missioni internazionali e le altre varie ed eventuali, all’ultimo punto ci sarebbero anche "comunicazioni del presidente del Consiglio". Mario parlerà in serata? Mistero. Non Maya. Di sicuro - se di indiscrezioni non ne arriveranno nelle prossime ore - c'è che la conferenza stampa di fine anno è stata fissata per domenica mattina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kIOWA

    21 Dicembre 2012 - 20:08

    che per lui sono stati 13 mesi esaltanti.Io dico che per gli Italiani tutti,sono stati 13 mesi da INCUBO. Mi auguro di non sentirlo più neanche nominare.

    Report

    Rispondi

  • soleados

    21 Dicembre 2012 - 19:07

    Berlusconi oggi dira' che il mondo non e' finito perche'l'ha salvato lui grazie ai suoi ottimi rapporti con le mogli dei maya: LE MAIALE!

    Report

    Rispondi

  • SGis

    21 Dicembre 2012 - 18:06

    SARANNO STATI I MAYA O PAPERINO L'INTERESSANTE E' CHE QUESTO MAGGIORDOMO MONTI, LACCHE' DEI CRUCCHI, SE NE VADA A FARE IN C...

    Report

    Rispondi

  • ilsaturato

    21 Dicembre 2012 - 16:04

    Beh, bisogna ammetterlo, è quasi un piacere essere giustiziati da un boia così capace, pacato, gentile, sobrio, attento ai particolari, pieno di premure e attorniato da un tale esercito di personcine per bene e per niente sanguinarie! Si, è QUASI un piacere! Ci resta solo un dubbio: una volta morti NOI, LORO cosa faranno delle nostre famiglie, dei nostri beni, del futuro dei nostri figli, dei progetti che avevamo sognato e tentato di attuare, della nostra terra? Ma chissenefrega, tanto NOI è vero che siamo morti ma LUI ha giurato che (dopo) risorgeremo più belli e migliori di prima... Come dite? Di tutti quelli che ha già decapitato non è risorto nessuno? Ma dai, ci vuole tempo per queste cose; non si può mica pensare di risorgere subito. NOI dobbiamo (da brave pecorelle quali siamo) continuare a fare la nostra parte, e vedrete che risorgeremo tutti.... va bene, magari dovremo imparare il tedesco, ma cosa ci vuole?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog