Cerca

Silvio alla carica

Berlusconi: "Inchiesta su Napolitano. Fini e Casini una iattura"

Il leader Pdl: "Se la Lega va da sola, perde". Sull'euro: "La Bce deve stampare moneta e garantire i debiti di tutti"

Berlusconi: "Inchiesta su Napolitano. Fini e Casini una iattura"

Non solo Mario Monti, ma anche Giorgio Napolitano finisce nel mirino di Silvio Berlusconi. In un'intervista a Radio Capital, oltre a ribadire i giudizi durissimi sul professore e i suoi alleati Pierferdinando Casini e Gianfranco Fini e a rilanciare l'abolizione dell'Imu sulla prima casa e le misure per la crescita, il Cavaliere rilancia l'idea di una commissione d'inchiesta per chiarire manovre e responsabilità di quella che Berlusconi ha più volte definito "congiura" ai suoi danni. Le settimane, cioè, dell'autunno 2011 che portarono poi alla caduta del suo governo e all'arrivo dei tecnici. "Sarà una commissione di inchiesta eventualmente a far emergere ruoli che ciascuno ha svolto in quell'occasione", ha spiegato il Cav coinvolgendo anche il presidente della Repubblica.


Alleanza con la Lega - Già al Tg5, domenica sera, Berlusconi aveva poi spiegato la sua posizione sulla possibile alleanza tra Pdl e Lega: "Senza accordo per le elezioni politiche non ci sarà intesa in Lombardia e cadranno anche le giunte in Piemonte e Veneto". Dimostrando però fiducia e ottimismo nel buon senso del segretario del Carroccio Roberto Maroni perché, come detto ai microfoni di Radio Capital, "se la Lega va da sola va incontro a una sconfitta sicura". In fondo, il programma dei due partiti risponde alle stesse esigenze: meno tasse, più attenzione alle imprese, misure più rigide contro l'immigrazione. Resta la grana del candidato premier: Berlusconi da un lato, Flavio Tosi dall'altro. Con Maroni che per ora non sembra volersi piegare.

"Nuova Europa" - Su un tasto però Berlusconi vuole battere: l'Europa. Il Cav si dichiara europeista convinto ma anche desideroso di cambiare le regole dell'Unione: "Non penso che si debba uscire dall'euro - ha sottolineato -, la direzione sarebbe di ottenere che la Bce fosse banca centrale a tutti gli effetti garantendo i debiti sovrani di tutti i Paesi che hanno euro ed essendo disposta a stampare moneta in caso di necessità". Il rischio inflazione secondo il leader Pdl sarebbe minimo: "Se si mette moneta per l'1% o il 2% si provoca inflazione dell'1 o 2%, ma sono sicuro che non porti un danno all'economia e che anzi una leggera inflazione porti lievito all'economia".

"Casini e Fini? Il peggio" - Parole non certo dolci, poi per Fini e Casini. Qualche giorno fa Berlusconi li aveva definiti "orrendissimi" e a Radio Capital rincara la dose: "Sono una iattura, non riesco a capire come possano attirare dei voti da parte di persone con la testa sulle spalle". E a Monti, che sosteneva che alle riunioni del Partito Popolare Europeo per Berlusconi ci fossero solo risatine di scherno, replica: ""E' una cosa indegna che lui dica questo. Ho nei confronti dei miei colleghi Ppe un rapporto antico e consolidato e sono considerato al tavolo del Ppe il maggiore esperto in economia, dato il mio passato di imprenditore e la mia esperienza al governo, sono lì dal 1994".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biri

    03 Gennaio 2013 - 01:01

    Ma adesso anche i bananas si sono messi a raccontare le barzellette come il capobanana? Ma come si permettono? Non c'è proprio più religione! Occhio, che se il capo lo viene a sapere, non vi toglie più l'IMU!

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    02 Gennaio 2013 - 14:02

    bellissima risposta la tua, da perfetto idiota. vota antonio vota antonio vota antonio, COGLIONE. vota pure per chi ha impoverito questo paese, sia dal punto di vista morale che finanziario: il pdl/lega!!!

    Report

    Rispondi

  • marco1927

    02 Gennaio 2013 - 13:01

    sei piccolo e scemo... te lo ho scritto spesso ma non mi hanno pubblicato..leggendo i tuoi posts viene il vomito, scrivi da fallito e da mediocre come tanti altri e non sai mai da dove partire per esprimere un pensiero compiuto, ma come sei fatto? anche tu sei tanti file messi insieme?

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    02 Gennaio 2013 - 11:11

    " Monti mi è soltanto costato da quando era piccolo mentre Berlusconi ha realizzato secondo le regole una vera e propria ricchezza e che questo è un valore aggiunto per la collettività." fra le varie cagate che riuscite a scrivere questa è una delle migliori. per prima cosa silvietto le regole non le ha mai rispettate, fin dall'inizio. c'era una legge che vietava a soggetti privati di avere una emittente televisiva che trasmettesse in tutto il territorio nazionale, il nano la ha violata con un trucco: trasmettere lo stesso programma da diverse emittenti locali dando così l'impressione di avere una televisione nazionale. Legge cambiata da Craxi a favore del nano. poi si è fatto svariate leggine per evitare la galera: per esempio la depenalizzazione del falso in bilancio. non dimentichiamoci, però, che il nano ha corrotto un giudice; ci mancava una legge per la depenalizzazione della corruzione. ps i 145 miliardi di manovra economica varata dal NANO nel 2011 le sembrano poche? FESSO!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog